A Catania i 9 progetti della rivoluzione globale antifumo

A Catania i 9 progetti della rivoluzione globale antifumo

LUNEDI’ 24 GIUGNO ORE 10.30

Aula Magna del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali – via Vittorio Emanuele, 49 – Catania

Centinaia di ricercatori al lavoro per le attività del CoEHAR

Il Programma della conferenza

Saluti 

Giuseppe Vecchio – Direttore del Dipartimento Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli Studi di Catania 

Francesco Purrello – Direttore del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale dell’Università degli Studi di Catania e presidente SID Società Italiana Diabetologia

Intervengono 

Ruggero Razza – Assessore alla Sanità della Regione Siciliana

Riccardo Polosa – Direttore CoEHAR Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo (Progetto Smoke Free Sicily

Derek Yach – Presidente FSFW Fondazione Smoke Free World 

Modera: il giornalista Stefano Caliciuri, direttore di SigMagazine


Project Leader dell’Università degli Studi di Catania 

  • Progetto: Food Recognition Tech

Sebastiano Battiato – Docente di Informatica del Dipartimento di Matematica e Informatica 

  • Progetto: Smile Study

Ernesto Rapisarda – Docente di Malattie Odontostomatologiche e Direttore del Dipartimento di Chirurgia Generale 

  • Progetto: EU-PATH

Venera Tomaselli – Docente di Statistica Sociale del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali

  • Progetto: International Summer School on Project Management

Daniela Saitta – Project Manager del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale 

  • Progetto: Replication Studies 

Giovanni Li Volti – Docente di Biochimica del Dipartimento Scienze Biomediche e Biotecnologiche 

  • Progetto: Long-Term Health Effect Study

Pasquale Caponnetto – Coordinatore del CPCT Centro per la Prevenzione e Cura del Tabagismo del Policlinico “Vittorio – Emanuele” di Catania 

  • Progetto: Diasmoke 2.0

Davide Campagna – Dirigente Medico del Policlinico “Vittorio – Emanuele” di Catania ed esperto di Fumo e Diabete. 

  • Progetto: In Silico Science 

Renée O’Leary – Ricercatrice del Canadian Institute for Substance Use Research dell’Università di Victoria, Canada 

DIASMOKE 2.0 – il progetto che aiuta i fumatori diabetici a smettere di fumare
INTERNATIONAL SUMMER SCHOOL – la prima summer school internazionale del CoEHAR
EU-PATH – il primo monitoraggio europeo dell’abitudine tabagica
FOOD RECOGNITION TECH – il primo sistema di monitoraggio dell’abitudine alimentare e tabagica
REPLICATION STUDIES – la valutazione con metodi standard dei principali studi scientifici della riduzione del danno
SMILE STUDY – il primo studio sugli effetti dei prodotti a rischio ridotto su denti e cavo orale

Precedente 2019: il Grande Fratello del vaping
Prossimo Presentazione progetti CoEHAR - l'intervento del Rettore Basile

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Iniziative

Conferenza stampa: LIAF lancia un appello al Ministro Lorenzin

LIAF convoca la stampa per presentare i risultati della petizione popolare in difesa della sigaretta elettronica. Mercoledì 23 Aprile alle ore 10.30 nei locali del Rettorato dell’Università di Catania, al

News

La doppia faccia del nuovo Decreto tabacchi: temuta escalation di prezzi per il fumo elettronico

Il nuovo decreto tabacchi sembra foriero di buone notizie, ma in realtà nasconde, e in maniera subdola, l’ennesima pugnalata al settore delle sigarette elettroniche facendo solo gli interessi delle multinazionali

Comunicati stampa

VAPING – EUROPEAN PARLIAMENT – 20 MARCH IN BRUSSELS

Use of e-cigarettes in the world is growing continuously. However, Europe is falling behind. It is essential that Europe exploits the potential of this technology to reduce the impact of smoking on European Public Health. For this reason, the Italian Anti-Smoking League (Lega Italiana Anti Fumo – LIAF), hosted by MEP Giovanni La Via (former Chair of the ENVI Committee), is bringing experts and policymakers to the European Parliament to discuss the benefits of electronic cigarettes. The event takes place on 20 March 2018 at 12.30 p.m. and will allow experts to exchange views on the potential of e-cigarettes to help reshape European health.