Al via il tour di LIAF nelle scuole

Al via il tour di LIAF nelle scuole

Liaf nelle scuole! Parte il nuovo progetto promosso dalla Lega Italiana Anti Fumo in collaborazione con il CoEHAR, Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo dell’Università degli Studi di Catania che coinvolgerà tutte le scuole italiane, a partire da quelle della provincia di Catania.

Il primo appuntamento è previsto per Venerdì 14 Febbraio alle ore 9 presso l’Istituto Comprensivo “Giuseppe Macherione”.        

Il progetto “Liaf nelle scuole” ha l’obiettivo di promuovere la cultura antifumo nei delicati ambienti scolastici, spesso luoghi prescelti dagli adolescenti per l’ingresso al tabagismo.

Grazie ad un calendario di incontri formativi, realizzato in collaborazione con la direzione scolastica, i referenti di LIAF illustreranno ai ragazzi i reali danni causati dal fumo di sigaretta convenzionale e le conseguenze negative su tutta la loro vita, cosi da distoglierli dall’approccio al tabagismo.

Gli incontri avranno una durata di quattro ore e prevedono sessioni di interventi da parte di medici, psicologi, istituzioni e operatori della comunicazione.

In occasione del World No Tobacco Day 2020, inoltre, LIAF e CoEHAR presentano il contest per il miglior video antifumo realizzato dai ragazzi. I partecipanti agli incontri formativi sono invitati a realizzare un video di pochi minuti per presentare la propria idea di “lotta al tabagismo” e “stili di vita sani”. Il 31 Maggio 2020 una giuria composta da esperti di politiche antifumo valuterà i video presentati e premierà il prodotto migliore, sulla base dell’originalità e dell’impegno proposto!

Per maggiori informazioni chiama il numero 095 4781472

Scarica il progettoLIAF nelle scuole

Precedente Instagram e Vaping: un'arma a doppio taglio
Prossimo USA: più restrizioni sulle ecig, più fumatori

Autore

Valeria Nicolosi
Valeria Nicolosi 237 articoli

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

In evidenza

On line il bando di idee per la realizzazione del logo CoEHAR

On line il bando per il concorso di idee volto alla realizzazione del logo di CoEHAR, il Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo dell’Università di Catania. Il miglior creativo vincerà un premio di 500 euro e sarà premiato durante la cerimonia inaugurale del Centro.

In evidenza

A Catania i 9 progetti della rivoluzione globale antifumo

Lunedì’ 24 Giugno alle ore 10.30 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali saranno presentati i nuovi progetti di ricerca avviati dal CoEHAR – Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo

Consigli per smettere

A “Stare bene senza fumo” parlano i pediatri: “Un colpo di tosse di una mamma che fuma è una vera impallinata”

Le nuove norme previste dal Decreto Lorenzin fanno particolare attenzione al fumo passivo ed alla tutela dei minori. Cosa ne pensano i pediatri della nuova normativa? Va bene o si