Calcio Catania: progetto di sensibilizzazione antifumo

Calcio Catania: progetto di sensibilizzazione antifumo

Il progetto “Primi calci al fumo” vincitore del premio nazionale Uliveto e SIMI, Società Italiana di Medicina Interna dedicato allo sport,  ha come obiettivo la sensibilizzazione sul tabagismo dei bambini tra 5 e 10 anni della Scuola Calcio Catania, con l’intento di influenzare i genitori a smettere di fumare.
Il progetto di ricerca ha previsto un incontro con oltre 100 bambini accompagnati dai genitori presso il Calcio Catania,  sono state distribuite brochure informative dell’OSSFAD, l’Osservatorio Fumo Alcool e Droga dell’Istituto Superiore di Sanità; ai genitori verrà dataquindi  la possibilità di seguire un percorso antifumo presso il Centro Prevenzione e Cura del Tabagismo dell’Università di Catania, Az. Osp. Policlinico- V. Emanuele.
<<Poter sviluppare il progetto “Primi calci al fumo” grazie all’importante iniziativa della SIMI e Uliveto è una valida occasione per fare prevenzione antifumo ai giovanissimi – afferma il Prof. Riccardo Polosa direttore del Centro Antifumo dell’Università di Catania e responsabile scientifico LIAF – e indurre i genitori a smettere>>.
<<Attuare una campagna di sensibilizzazione sui danni del fumo di sigaretta sia passivo che attivo, associandola ad uno sport nazional popolare e divertente come il calcio è un’opportunità unica – afferma il Dott. Davide Campagna che ha ritirato il premio al Congresso SIMI>>.
Precedente U-BIOPRED: Pazienti con asma severa screening per cure migliori
Prossimo Progetto Ospedali Senza Fumo

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Comunicati stampa

IL MARE DI SICILIA PALCOSCENICO DELLA LOTTA AL FUMO

Lo sport ti salva e ti aiuta a sconfiggere il fumo. Fare sport quando si intraprende un percorso di uscita dal tabagismo, infatti, è davvero importante per evitare di ricominciare. Ed è questo il centro del significato della giornata che si è appena conclusa al Lido Bellatrix di Catania. 

News

GFN 2016: E-cig riducono la prevalenza di malattie cardiovascolari

“Passare alla sigaretta elettronica è il modo migliore per ridurre il danno legato alle malattie fumo correlate. Anche se ci vorrà ancora qualche anno per avere risultati precisi in termini di minori malattie i risultati ci sono già”. Sono le parole del prof. Riccardo Polosa che il 17 e 18 Giugno è intervenuto a Varsavia come uno dei relatori più importanti del Forum Globale sulla Nicotina.

News

Royal Society di Londra – Summit sulle e-cig 2015: l’intervento del prof. Polosa

Si rinnova l’appuntamento annuale con la Royal Society di Londra. L’inizio dei lavori del terzo Summit sulle Sigarette Elettroniche 2015 (Scienza, Regolamentazione e Salute Pubblica) è per giovedì 12 Novembre 2015.