In evidenza

News

Meno rischi anche nei “dual user”. R. Polosa intervistato dalla Reuters sul recente studio londinese

L’intervista integrale rilasciata alla nota giornalista Lisa Rapaport per il commento ufficiale nella Reuters Salute al nuovo studio sulle sigarette elettroniche condotto nell’Università di Londra.

Comunicati stampa

Metodolo “Smetti&Vinci”? Per Riccardo Polosa sarebbe un: “Vinci&Perdi”

Può essere utile offrire incentivi economici, bonus o buoni acquisto di vario genere per convincere i fumatori a dire addio alle “bionde”? Nonostante l’entusiasmo di alcuni, per il prof. Riccardo Polosa (LIAF): “si tratta di un metodo non innovativo e poco efficace”.

In evidenza

Pubblicato l’elenco dei Centri Antifumo 2015. A Catania, un polo dedicato alla Ricerca

Pubblicato sul sito del Ministero della Salute, ISS – Osservatorio Fumo, Alcol e Droga, il nuovo elenco dei Centri Antifumo italiani, aggiornato al 2015. A Catania, l’unico un polo dedicato alla Ricerca è quello guidato dal prof. Riccardo Polosa

In evidenza

Il commento del Prof. Polosa già agli atti del Parlamento australiano

Il commento ufficiale, inviato al Senato australiano dal prof. Riccardo Polosa del Parlamento è stato pubblicato oggi sul sito istituzionale del Parlamento come atto ufficiale consultabile anche dai cittadini, dalle organizzazioni di settore e dai soggetti politici coinvolti. Per Riccardo Polosa: “Siamo sulla buona strada”.

In evidenza

Lotta al fumo: in Inghilterra depositata una pietra miliare per il futuro dello svapo

“Una pietra miliare nella lotta al fumo internazionale” – è così che gli esperti di salute pubblica e di politiche antifumo hanno commentato la notizia apparsa due giorni fa su tutti

In evidenza

Riccardo Polosa al Senato Australiano: non limitate la scelta del singolo, è per il suo bene

LIAF, tramite il suo responsabile scientifico prof. Riccardo Polosa, invia un commento ufficiale al Senato Australiano per guidarlo nell’adozione di misure razionali ed equilibrate che possano favorire, e non ostacolare, la diffusione della sigaretta elettronica come un prodotto dal grande potenziale per il miglioramento della salute pubblica.

In evidenza

Nuovo decreto tabacchi. Il presidente Proietti: “No al divieto di vendita di pacchetti da 10, possono servire a chi vuole smettere di fumare”

Al vaglio del Governo il nuovo decreto tabacchi che recepisce la direttiva tabacco dell’Unione Europea. Per il presidente LIAF, Lidia Proietti: “Si tratta di buone intenzioni”. Ma attenzione: “Vietare la vendita dei pacchetti da 10 limiterà la possibilità di smettere di fumare di migliaia di persone”. E sulle sigarette elettroniche il prof. Polosa aggiunge: “Buoni i provvedimenti sulla sicurezza ma ricordiamo che l’aumento delle accise sui liquidi ha già aumentato la disparità economica e sociale tra chi può permettersi di smettere di fumare e chi no”.

Storie di svapatori

Andrea Scacchi: “Sono uno svapatore per caso”

Storia di uno svapatore: “Ho comprato la mia prima ecig non per smettere di fumare o per ridurre le sigarette giornaliere ma per poter fumare in volo, invece sin dal primo giorno di utilizzo cosi tanto per provare come funzionava e non farmi trovare impreparato in aereo, mi sono ritrovato a fumare 2 sole sigarette senza neanche rendermene conto”

L'esperto risponde

Bronchiolite obliterante e diacetile: pericolo e-cig? Risponde il prof. Polosa

Da tempo si parla della pericolosità del diacetile e della sua presenza negli aromi e negli e-liquids per e-cig. E’ vero? Come mai non si registrano casi di bronchiolite obliterante causati dall’utilizzo delle sigarette elettroniche? Il prof. Riccardo Polosa, responsabile scientifico di LIAF, risponde alle domande dei nostri utenti.

News

IL VIDEO – “U-BIOPRED è un sogno realizzato che mira a combattere l’asma grave”

“U-BIOPRED è un sogno, è un progetto che mira ad una dettagliata caratterizzazione dei soggetti affetti da asma bronchiale grave e refrattaria con lo scopo di identificatore degli importanti marcatori che possono diventare iter terapeutici per il prossimo futuro”. Sono le parole del prof. Riccardo Polosa nell’ambito del Convegno U-BIOPRED 2015.