Chi è Karl Fagerström?

Chi è Karl Fagerström?

Karl Fagerström is born in Sweden 1946. He studied at the University of Uppsala and graduated as a licensed clinical psychologist 1975. At that time he started a smoking cessation clinic and invented the Fagerstrom Test for Cigarette Dependence. In 1981 he got his Ph.D. on a dissertation about nicotine dependence and smoking cessation. From 1983 through 1997 he worked for Pharmacia & Upjohn as Director of Scientific Information for Nicotine Replacement Products. He has worked with the nicotine gum Nicorette since 1975 and has been contributing to NRT developments such as patch, spray, pouch and inhaler. Currently he works with his own private consultancy (Fagerstrom Consulting). He is a founding member of the Society for Research on Nicotine and Tobacco and currently a Deputy Editor of the Nicotine & Tobacco Research. He started the European SRNT affiliate in 1999 of which he was been the president up to 2003. His main research contributions have been in the fields of Behaviour Medicine, Tobacco and Nicotine with 170 peer reviewed publications of which he is the first author of 100. The current main interests are on understanding the positive effects of nicotine and reducing harm and exposure to tobacco toxins among all those who cannot give up smoking. He was awarded the WHO medal 1999 for outstanding work in tobacco control and 2013 he was the recipient of the Award on Clinical Science from the Society for Research on Tobacco and Nicotine.

Precedente Chi è Riccardo Polosa?
Prossimo Chi è Frank Baeyens?

Autore

Valeria Nicolosi
Valeria Nicolosi 216 articoli

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

News

Il Times chiede scusa agli scienziati. Tra loro anche Riccardo Polosa

Il “The Times” chiede scusa a Riccardo Polosa ed ad altri quattro noti esperti di salute pubblica per le diffamanti accuse pubblicate il 12 Ottobre scorso in una serie di articoli comparsi sul noto

In evidenza

Spiagge italiane: stop al fumo tra proposte di partito e nuove mappe

Una proposta di legge del Partito Democratico, a firma dell’onorevole Mario Morgoni (componente della commissione ambiente) sta cercando di dare una regolamentazione efficace e soprattutto uniforme in tutte le spiagge italiane comprese arenili e aree demaniali.

Approfondimenti

“Ma che sei scemo?”. “Ma scemo a chi?”. La nuova campagna del Ministero contro il fumo

Al via alla nuova campagna del Ministero della Salute per combattere il fumo. “Ma che sei scemo? Il fumo fammale!”. Il commento del prof. Papini, esperto di comunicazione pubblica dell’Università IULM di Milano: “Mi sembra un modo vecchio, superato anche dalla storia”.