COP 7 – Esperti sollevano preoccupazioni circa presunte proposte di divieto delle e-cig

COP 7 – Esperti sollevano preoccupazioni circa presunte proposte di divieto delle e-cig

Gli esperti della riduzione del danno tabacco sollevano preoccupazioni circa presunte proposte di divieto delle sigarette elettroniche. 

Esperti con una grande esperienza di ricerca indipendente sulla sigaretta elettronica e che hanno da tempo sostenuto una regolamentazione basata sulle evidenze scientifiche, ha espresso proprio ieri le loro preoccupazioni circa alcune presunte proposte di divieto avanzate da una minoranza di soggetti che stanno partecipando in queste ore al COP 7 – la Settima Conferenza delle Parti che si sta svolgendo a Nuova Delhi promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità OMS.

“Un crescente corpo di evidenze scientifiche – dicono gli esperti in un comunicato stampa diffuso ai media di tutto il mondo – sta dimostrando che le elettroniche sono sostanzialmente molto meno dannose dei prodotti da tabacco combustibile. Stanno aiutando milioni di persone a smettere definitivamente di fumare, riducendo i rischi di malattie fumo correlate. C’è un chiaro beneficio di aver accesso a standard di elevata qualità per salute pubblica di tutti, basterebbe adottare un regolamentazione appropriata.

Secondo alcune voci – spiegano gli esperti – compresi rumors diffusi sui social media, ci sarebbero delegazioni di paesi con poca o nessuna esperienza sul tema che starebbero guidando l’agenda del COP7 a proibire le sigarette elettroniche. Questa linea di azione sarebbe un errore enorme e arrecherebbe un danno incalcolabile a milioni di fumatori. Ci auguriamo che queste voci siano infondate e che non siano un riflesso del clima attuale e delle reali intenzioni dei delegati del COP 7 dell’OMS.

Le sigarette elettroniche rappresentano la più grande opportunità di questa epoca per prevenire e ridurre i danni da fumo. Incoraggiamo i delegati a cogliere questa grande opportunità”.

Precedente Il commento del Comitato Scientifico sul report OMS sulle sigarette elettroniche
Prossimo Londra, il 17 Novembre riparte l'Ecigarette Summit

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Comunicati stampa

COP7 a Nuova Delhi: la sceneggiatura prevedibilie di uno spettacolo senza pubblico

Si è conclusa a New Delhi la Settima Conferenza delle Parti organizzata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ma tanti i nodi da sciogliere che si evincono dal comunicato stampa diffuso ieri dal COP7, da cui emergono chiaramente le contraddizioni ed ambiguità che hanno contraddistinto la Conferenza fin dall’inizio dei lavori.

Curiosità

In Inghilterra meno fumatori equivale a più svapatori

I recenti dati sul fumo diffusi in Inghilterra hanno dimostrato un aumento esponenziale della percentuale del numero di fumatori che sono riusciti a smettere di fumare. Dal 14% del 2011 si è infatti passati al 23% nel 2016. Un importante incremento del tasso di successo per i fumatori che hanno cercato di abbandonare le sigarette convenzionali che coinciderebbe con l’aumento del numero di svapatori inglesi.

Comunicati stampa

Lettera ai Parlamentari italiani ed europei

Egregi Membri del Parlamento italiano, Vorremmo richiamare la vostra attenzione su uno sviluppo significativo nella negoziazione della revisione della Direttiva sui Prodotti del Tabacco (TPD). L’8 ottobre, il Parlamento Europeo