Dipendenza da Cocaina: un raggio laser può eliminarla

Dipendenza da Cocaina: un raggio laser può eliminarla

Colpendo con un particolare raggio laser alcune specifiche aree del cervello si può eliminare il desiderio della cocaina. La scoperta, per  ora, è testata solo su cavie di laboratorio, ma a breve potrebbe avere importanti applicazioni anche nell’uomo.
Il titolare di questa interessante scoperta è il Prof. Antonello Bonci, docente di neurologia, che opera con il suo team di ricercatori presso il NIDA (National Institute on Drug Abuse) di Baltimora (USA).
Bonci e collaboratori hanno sperimentato un particolare sistema laser “pilotato” da fibre ottiche che colpendo selettivamente cellule poste a livello della regione prelimbica della corteccia prefrontale cerebrale, è capace o di eliminare o di determinare dipendenza da cocaina.
Questo approccio, testato solo sui topi, potrebbe comunque essere applicato all’uomo utilizzando una tecnologia diversa, cioè la stimolazione magnetica transcranica.
Il Prof. Riccardo Polosa, Responsabile scientifico della LIAF, auspica ad una collaborazione con questo gruppo di scienziati per verificare se la stessa tecnica è utilizzabile anche per azzerare la dipendenza da nicotina.
Precedente Mondiali di Calcio: sarà vietato fumare negli stadi
Prossimo Fumatori Asmatici: le donne le più colpite, necessari nuovi studi clinici e cure mirate

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

News

AL VAPITALY LA SECONDA TAPPA DEL VAPE SHOP STUDY

LIAF partecipa al Vapitaly, la prima fiera italiana dedicata al mondo del vaping che si terrà a Verona, sabato e domenica 21 e 22 Novembre 2015. Un appuntamento importante che

Consigli per smettere

“La verità sulla sigaretta elettronica”. Ai microfoni di LIAF parla l’autore, Fabio Beatrice

Ancora una puntata della nostra rubrica “Stare bene senza fumo”. Oggi, al microfono degli esperti della Lega Italiana Anti Fumo abbiamo invitato il dott. Fabio Beatrice, autore dell’ultimo libro dal titolo “La verità sulla sigaretta elettronica” che, proprio per i temi affrontati e le argomentazioni date, ha riscosso un particolare successo mediatico nelle ultime settimane. Come hanno scritto i giornalisti, si tratterebbe: “del libro che svela davvero come dire addio alle convenzionali bionde”.

Approfondimenti

Meno rischi anche nei “dual user”. R. Polosa intervistato dalla Reuters sul recente studio londinese

L’intervista integrale rilasciata alla nota giornalista Lisa Rapaport per il commento ufficiale nella Reuters Salute al nuovo studio sulle sigarette elettroniche condotto nell’Università di Londra.