Fabio Beatrice

Fabio Beatrice

Fabio Beatrice: Presidente della Società Italiana di Tabaccologia, Direttore della Struttura Complessa Otorinolaringoiatria dell’Ospedale S.G.Bosco di Torino. Professore a contratto presso l’Università di Torino e noto chirurgo oncologo cervico facciale. E’ autore di un recente libro sulle sigarette elettroniche daltitolo “La verità sulla sigaretta elettronica” che, per i temi affrontati e leargomentazioni date, ha riscosso un particolare successo mediatico. Comehanno scritto i giornali, si tratterebbe: “del libro che svela davvero come dire addio alle convenzionali bionde”.

Precedente Umberto Veronesi
Prossimo Jannini entra a far parte del Comitato Scientifico LIAF

Autore

Valeria Nicolosi
Valeria Nicolosi 209 articoli

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Valeria Nicolosi

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano.

I nostri ricercatori

Jannini entra a far parte del Comitato Scientifico LIAF

Il prof. Emmanuele A. Jannini è il nuovo membro del Comitato Scientifico Internazionale per la ricerca sulle sigarette elettroniche.

In evidenza

Centro Antifumo di Catania e Università di New York insieme per un nuovo progetto

Partirà a breve, infatti, il nuovo progetto di ricerca che ha l’obiettivo di valutare l’efficacia nel tempo dell’utilizzo della sigaretta elettronica tra i pazienti fumatori affetti da schizofrenia. La possibilità di utilizzare uno strumento alternativo al fumo di sigaretta convenzionale, consentirebbe a questi soggetti di ridurre i danni nel tempo senza abbandonare drasticamente la gestualità tipica legata al fumo della bionda.