Fumo e alcol. La coppia sbagliata.

Fumo e alcol. La coppia sbagliata.

Alcol e sigarette, un binomio perfetto ma decisamente negativo per chi ha intenzione di smettere di fumare. Secondo uno studio appena pubblicato, rinunciando a bere alcolici si è più propensi a fumare di meno.

Una cattiva abitudine ed uno stile di vita da cambiare che si potrebbe far rientrare nei buoni propositi per l’anno nuovo. 

A fare emergere il legame tra alcol e fumo sono stati di recente i ricercatori della Oregon State University con uno studio pubblicato sulla rivista Nicotine & Tobacco Research e condotto da Sarah Dermody.

La  chiave della connessione tra le sostanze alcoliche e il fumo sarebbe il cosiddetto ‘metabolismo della nicotina’, che nei bevitori abituali presi in considerazione dalla ricerca, mostrerebbe un importante rallentamento quando si verifica una riduzione anche nell’assunzione di alcol.

Lo studio del team statunitense appare particolarmente rilevante se si considera che circa un adulto su 5 beve e fuma abitualmente. Sorprendentemente, i ricercatori hanno scoperto che consumare meno alcol causa nei soggetti che bevono anche un parallelo rallentamento nel ‘metabolismo della nicotina’, aumentando così le possibilità di eliminare questa triste realtà.

Da un punto di vista clinico, è una cosa positiva perché se qualcuno vuole smettere di fumare, potremmo incoraggiarlo a ridurre il consumo di alcol per favorire il suo piano di disassuefazione dal fumo”, ha aggiunto Dermody.
Fermo restando che i binomi alcol-sigarette o caffè-sigaretta sono ormai calati nelle abitudini sociali dei fumatori che non intendono rinunciare ad un rituale classico. Pertanto, per questi soggetti, sarebbe più opportuno scegliere di passare a soluzioni alternative e meno dannose come appunto le sigarette elettroniche.

Precedente Il video shock su fumo e vaping
Prossimo Il nuovo logo CoEHAR

Autore

Gabriella Finocchiaro
Gabriella Finocchiaro 33 articoli

Gabriella Finocchiaro, giornalista siciliana impegnata da anni nelle più importanti emittenti televisive della Sicilia è la nuova redattrice del sito LIAF. Appassionata di sport, soprattutto di pallavolo e calcio, è stata consulente anche per amministrazioni locali e provinciali e portavoce di sindaci e presidenti. Microfono e telecamera in mano, Gabriella è il volto della cronaca e della politica regionale. Il suo primo amore è stato la radio, lo strumento che le ha consentito di entrare a far parte del mondo giornalistico. Ama il teatro, il cinema, la musica, gli animali e soprattutto la vita! Gabriella crede tantissimo nelle possibilità offerte dalla comunicazione sociale e dalla diffusione di messaggi positivi a tutela degli altri. Oggi si scommette in una nuova avventura con LIAF che trova già entusiasmante!

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Recensione dell'editore

Summary

Alcol e sigarette, un binomio perfetto ma decisamente negativo per chi ha intenzione di smettere di fumare. Secondo uno studio appena pubblicato, rinunciando a bere alcolici si è più propensi a fumare di meno.

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

In evidenza

20 buoni motivi per smettere

La motivazione è il primo passo. Volete smettere di fumare ma non è ancora arrivato il momento decisivo? Ecco tanti buoni motivi per farlo.

L'esperto risponde

La possibilità che lo svapo provochi danni al DNA è nulla. Su PNAS la lettera di Polosa, Li Volti e Caruso

Danni al DNA per chi utilizza la sigaretta elettronica? La rivista scientifica PNAS pubblica la lettera firmata da Polosa, Li Volti e Caruso che dimostra come i risultati dello studio siano pressoché nulli nell’applicazione reale. 

Comunicati stampa

Polosa smentisce il Surgeon General: “Non c’è epidemia di e-cig tra i giovani americani”

Con una revisione pubblicata ieri nell’Harm Reduction Journal, Polosa spiega che il report pubblicato dal Surgeon General nel 2016 sull’uso delle sigarette elettroniche tra i giovani si è basato più sulla finzione che sui fatti.