I video antifumo realizzati dai ragazzi dell’IC di Luzzara

I video antifumo realizzati dai ragazzi dell’IC di Luzzara

“Il fumo passivo causa danni alla salute dei tuoi figli come asma, malattie respiratorie, otite e cancro ai polmoni e al seno”

Questo è solo uno dei messaggi fortissimi lanciati dai ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Luzzara in provincia di Reggio Emilia che hanno realizzato per Liaf – Lega Italiana Anti Fumo una serie di video antifumo volti a sensibilizzare genitori e figli a smettere di fumare.

Smettere si può! Smettere è possibile!

“Cosa è il fumo passivo?

E’ quello inalato quando si sta a contatto con fumatori attivi”

“Respirando il fumo passivo danneggiamo: cervello, occhi, gola, cuore, polmoni, stomaco e intestino”

Un progetto interessante ed entusiasmante che ha accolto il nostro gradito apprezzamento e che ci fa comprendere come il coinvolgimento dei ragazzi possa rendere i nostri obiettivi sempre più vicini.

Questo vizio ti può restare fino alla fine dei tuoi giorni

“Il fumo di terza mano fa male come quello passivo perché le polveri sottili che si sono depositate nell’ambiente e sul corpo del fumatore vengono respirate, entrano nei polmoni e possono danneggiare l’organismo provocando gravi malattie”.

Precedente 10 motivi per smettere o ridurre il danno da fumo
Prossimo Nel mondo resterà solo l'Etna a fumare

Autore

Valeria Nicolosi
Valeria Nicolosi 192 articoli

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Iniziative

Congresso Internazionale ERS – La prospettiva del paziente 2: Martine Puhl

Martine Puhl è una paziente che ha rappresentato U-BIOPRED al Congresso Internazionale ERS. In questo secondo articolo ci darà qualche informazione in più sul simposio U-BIOPRED che si è tenuto

Massimo Caruso

Massimo Caruso ha conseguito la laurea in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Catania, e successivamente un Dottorato di Ricerca in Malattie Respiratorie nello stesso ateneo.

In evidenza

Zero Rischi: lo studio di Polosa è tra le ricerche più lette al mondo

Solo nel 2017, Scientific Reports ha pubblicato più di 24 mila ricerche e tra queste quella condotta dal prof. Riccardo Polosa ha già registrato più di 20 mila lettori riuscendo ad attestarsi l’ambizioso riconoscimento di essere classificata tra i primi 100 studi più letti dell’ultimo anno.