Il 41° Stormo A/S della Aeronautica Militare, parte attiva nella sperimentazione delle sigarette elettroniche

Il 41° Stormo A/S della Aeronautica Militare, parte attiva nella sperimentazione delle sigarette elettroniche

Il progetto verrà presentato il 21 Gennaio alle ore 10 alla base di Sigonella.
Nell’ambito del progetto antifumo che prevede la sperimentazione clinica delle sigarette elettroniche, l’Università degli Studi di Catania, CATEGORIA sigaretta elettronica e LIAF-Onlus Lega Italiana Antifumo, si avvalgono di un altro prestigioso partner, il 41° Stormo della Aereonautica Militare di Sigonella.
Il progetto antifumo, avviato presso l’Università di Catania lo scorso aprile, ha come obiettivo la sperimentazione clinica delle sigarette elettroniche per la riduzione del rischio da fumo di tabacco. Lo studio in un primo gruppo di 150 partecipanti, ha dato buoni risultati, infatti le sigarette elettroniche risultano un utile strumento per aiutare il fumatore a ridurre il numero di sigarette tradizionali e in alcuni casi perfino per smettere.
L’Aeronautica Militare ha accettato di collaborare al progetto e un prossimo gruppo sarà costituito dai militari del 41° Stormo A/S di Sigonella. Lo studio prevede l’arruolamento volontario di militari fumatori, a cui verranno dati in dotazione i kit sigarette elettroniche CATEGORIA e che verranno seguiti con una serie di controlli. Lo scopo è valutare la sicurezza e la efficacia della sigaretta elettronica in termini di riduzione del numero di sigarette fumate e di stabilirne l’utilità nella lotta al tabagismo.
<< La collaborazione tra l’Università di Catania e il 41° Stormo A/S è un’opportunità di grande valore – afferma il Prof. Riccardo Polosa, Clinico Medico, responsabile del Centro per la Prevenzione e Cura del Tabagismo dell’Università di Catania e responsabile del progetto – sono certo che insieme saremo in grado di completare questa importante ricerca e di ottenere risultati concreti nella lotta contro il tabagismo>>.
UFFICIO STAMPA LIAF, Lega Italiana Antifumo
Dott.sa Gabriella Papale
Precedente Il 41° Stormo A/S della Aeronautica Militare, parte attiva nella sperimentazione delle sigarette elettroniche
Prossimo I volontari del 41° Stormo dell’Aeronautica Militare Italiana sperimenteranno per un anno le sigarette elettroniche

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Comunicati stampa

Ricerca Cnr – R. Polosa: “Non c’è relazione tra i comportamenti umani e quelli dei topi”

Catania, 17 Dicembre 2015 – “Semplicistico e fuorviante paragonare i dati comportamentali ottenuti da topi di laboratorio con quelli estremamente piú complessi degli esseri umani” – a dirlo è il prof. Riccardo Polosa, docente di Medicina Interna all’Università di Catania e responsabile scientifico della Lega Italiana Anti Fumo, che ha così commentato i risultati dello studio condotto da un gruppo di ricercatori italiani guidato dall’In-Cnr e dell’Università Statale di Milano secondo il quale il vapore creerebbe una forte dipendenza e un aumento dell’effetto ansiogeno.

Comunicati stampa

E-cig: Mentre in Italia è il caos, a Londra tutti parlano di “Zero Rischi”

Mentre lo Stato in Italia equipara le sigarette convenzionali a quelle elettroniche, in Inghilterra – proprio in queste ore –  l’attenzione mediatica è concentrata sulle prove scientifiche italiane. Pubblicati proprio oggi dalla rivista scientifica “Scientific Report” del gruppo Nature, i risultati dello studio  tutto italiano erano attesi già da mesi dalla comunità scientifica internazionale.

Comunicati stampa

I volontari del 41° Stormo dell’Aeronautica Militare Italiana sperimenteranno per un anno le sigarette elettroniche

Presentato al 41° Stormo di Sigonella l’unico studio clinico europeo sulle sigarette elettroniche Continua lo studio clinico sulle e-cig svolto dall’Università di Catania in collaborazione con LIAF-Onlus e Categoria®, avvalendosi