In Spagna una piattaforma con i medici per la Riduzione del danno da fumo

In Spagna una piattaforma con i medici per la Riduzione del danno da fumo

Articolo di Valeria Nicolosi e Gabriella Finocchiaro

Una piattaforma indirizzata ai Medici e totalmente dedicata alla Riduzione del Danno da Fumo grazie al “cigarillo electrónico“, cosi gli spagnoli chiamano la sigaretta elettronica.

https://www.porlareducciondedanoportabaquismo.org

E’ il nuovo sito, nato da una idea di Carmen Escrig, dottore in biologia cellulare e genetica dell’Università di Madrid, che sta muovendo le coscienze di centinaia di medici spagnoli.

Lo scorso settembre, infatti, ANESVAP e MOVE hanno organizzato il primo vertice sulla riduzione del danno da fumo in Spagna. All’incontro era presente anche il direttore CoEHAR, Riccardo Polosa.

L’occasione è stata utile proprio per avviare un dialogo costruttivo e permanente con gli operatori della salute.

Oggi la piattaforma è guidata da diversi coraggiosi medici spagnoli che si muovono per dimostrare al governo come una politica che promuove la riduzione del rischio per combattere la diffusione del tabagismo, sulla scia dell’esempio anglosassone, può salvare migliaia di vite.

Finora, la piattaforma conta medici, scienziati, professori, specialisti del settore e tra questi anche personalità famose.

Tra le altre iniziative, la piattaforma avrà un comitato scientifico formato da medici di fama nazionale che valuterà tutta la letteratura scientifica disponibile e promuoverà la raccolta di fondi per gli studi sulla Riduzione del Rischio anche in Spagna.

Ricordiamo che il primo ed unico Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo è proprio quello nato pochi mesi fa nell’Università degli Studi di Catania e diretto da Riccardo Polosa.

Precedente Che le sigarette elettroniche possano provocare attacchi epilettici è inverosimile
Prossimo Multe a chi fuma in ospedale

Autore

Gabriella Finocchiaro
Gabriella Finocchiaro 32 articoli

Gabriella Finocchiaro, giornalista siciliana impegnata da anni nelle più importanti emittenti televisive della Sicilia è la nuova redattrice del sito LIAF. Appassionata di sport, soprattutto di pallavolo e calcio, è stata consulente anche per amministrazioni locali e provinciali e portavoce di sindaci e presidenti. Microfono e telecamera in mano, Gabriella è il volto della cronaca e della politica regionale. Il suo primo amore è stato la radio, lo strumento che le ha consentito di entrare a far parte del mondo giornalistico. Ama il teatro, il cinema, la musica, gli animali e soprattutto la vita! Gabriella crede tantissimo nelle possibilità offerte dalla comunicazione sociale e dalla diffusione di messaggi positivi a tutela degli altri. Oggi si scommette in una nuova avventura con LIAF che trova già entusiasmante!

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

In evidenza

Fumo e asma? Connubio malsano

L’asma è una delle principali cause di disabilità al mondo e la malattia cronica più comune nei bambini e nei giovani adulti, soprattutto a causa della sua insorgenza precoce. Si

In evidenza

La storia di Nicolas, un ex fumatore salvato dallo sport

Come spesso capita il primo tiro di sigaretta lo feci all’età di 16 anni, ero giovane, stupido e facilmente influenzabile e così spinto da un amico decisi di provare; da allora per ben 9 anni ho fumato fino ad un massimo di 20 sigarette al giorno. Poi lo sport mi ha dato una lezione …

Comunicati stampa

L’UNIVERSITA’ DI CATANIA GUIDA LA LOTTA INTERNAZIONALE AL FUMO

L’Università di Catania da oggi è al centro della ricerca scientifica internazionale per la lotta contro il fumo. Nella sede della Torre Biologica “Ferdinando Latteri” dell’Ateneo è stato infatti inaugurato il primo Centro di Eccellenza per la Riduzione del Danno da Fumo diretto dal professore Riccardo Polosa.