Incontro a Catania per il progetto della Regione Siciliana: Smoke Free Sicily

Incontro a Catania per il progetto della Regione Siciliana: Smoke Free Sicily

L’assessore alla Salute della Regione Sicilia, Ruggero Razza, ha incontrato stamane a Catania la delegazione statunitense della Fondazione “Smoke Free World“. L’idea, nata delle istituzioni regionali, è quella di condividere in ambito internazionale il progetto denominato “Smoke Free Sicily“.

Presenti all’incontro tenutosi a Palazzo Esa, il presidente della Fondazione “Smoke free World”, Derek Yach, ed ad alcuni delegati dell’organizzazione. Con loro, il Rettore dell’Università degli Studi di Catania, Francesco Basile, i rappresentanti del CoEHAR, tra cui il direttore Riccardo Polosa, ed il presidente della Lega Italiana Anti Fumo (LIAF), Ezio Campagna.

Questo appuntamento segna l’inizio di un dialogo e di una collaborazione importante tra le istituzioni siciliane ed il mondo della ricerca contro il fumo.

In coincidenza, peraltro, domani a Catania sarà la volta di “Switch on the beach”, l’evento che si terrà al Lido Bellatrix e che sarà interamente dedicato alla promozione di stili di vita sani. Per tutta la giornata sarà possibile usufruire delle consulenze gratuite antifumo coordinate dai ricercatori del CPCT – Centro per la Prevenzione e Cura al Tabagismo del Policlinico di Catania e, nel pomeriggio, saranno effettuate immersioni e visite guidate nei fondali della costa catanese grazie alla collaborazione del CUS – Centro Universitario Sportivo dell’Università di Catania.

Precedente Pizzeria sotto casa. Come faccio a tutelarmi dal fumo che arriva in casa?
Prossimo IL MARE DI SICILIA PALCOSCENICO DELLA LOTTA AL FUMO

Autore

Valeria Nicolosi
Valeria Nicolosi 231 articoli

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

In evidenza

Nuovo decreto tabacchi. Il presidente Proietti: “No al divieto di vendita di pacchetti da 10, possono servire a chi vuole smettere di fumare”

Al vaglio del Governo il nuovo decreto tabacchi che recepisce la direttiva tabacco dell’Unione Europea. Per il presidente LIAF, Lidia Proietti: “Si tratta di buone intenzioni”. Ma attenzione: “Vietare la vendita dei pacchetti da 10 limiterà la possibilità di smettere di fumare di migliaia di persone”. E sulle sigarette elettroniche il prof. Polosa aggiunge: “Buoni i provvedimenti sulla sicurezza ma ricordiamo che l’aumento delle accise sui liquidi ha già aumentato la disparità economica e sociale tra chi può permettersi di smettere di fumare e chi no”.

Iniziative

La Crociata Antifumo a Catania: analisi dei primi cinque anni

Nel giorno di giovedì 10 maggio 2007, nella sala Etna del Grand Hotel Excelsior di Catania, il Club Rotary Etna Sud Est ha invitato il Prof. Riccardo Polosa, Presidente della

Iniziative

“Tabagismo e Vapagismo” il convegno annuale di LIAF

Martedì 26 Maggio alle 11 nell’Aula Magna della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Catania si terrà il convegno annuale promosso da LIAF in occasione del World No Tobacco Day 2015. Durante la giornata sarà presentato alla stampa il nuovo progetto “Smettere di fumare con la realtà virtuale”, realizzato in collaborazione con Behaviour Labs e Unict.