La traversata dello Stretto di Messina a sostegno della Ricerca

La traversata dello Stretto di Messina a sostegno della Ricerca

La Traversata dello Stretto di Messina per simboleggiare concretamente il nuovo legame scientifico tra la Sicilia ed il resto del mondo.

Derek Yach, presidente della Foundation For a Smoke Free World ha attraversato ieri a nuoto lo Stretto di Messina in un tempo quasi da record.In meno di 1 oraprimo tra i 30 partecipanti alla manifestazione, Derek ha toccato terra a Cannitello – Scilla (in Calabria).

Ad assistere all’impresa e a supportarlo c’era il direttore del CoEHAR, Riccardo Polosa insieme ad alcuni membri dello staff del CoEHAR e dell’Università  degli Studi di Catania.

“Come Derek Yach ha attraversato lo Stretto in tempi sorprendenti, noi al CoEHAR riusciremmo a rivoluzionare il mondo in tempi rivoluzionari”.

Lotta al fumo: le immagini della traversata dello Stretto di Messina [VIDEO]

Lo Stretto di Messina a nuoto: l’intervista a Derek Yach e Riccardo Polosa [VIDEO]

Precedente 9 NUOVI PROGETTI DI RICERCA PER SMETTERE DI FUMARE E RIDURRE IL DANNO DA FUMO
Prossimo Derek Yach for the CoEHAR

Autore

Valeria Nicolosi
Valeria Nicolosi 224 articoli

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

In evidenza

Presentazione progetti CoEHAR – l’intervento del Rettore Basile

Presentazione progetti CoEHAR – l’intervento del Rettore Basile

In evidenza

Il fumo resta la causa primaria del cancro

Aumentano i numeri del cancro e la causa primaria resta il fumo. E’ stato presentato infatti il volume sui numeri del cancro. Secondo gli esperti, i numeri sono in linea

In evidenza

Nuovo studio e-cig: corretto utilizzo, massima efficienza e zero rischi.

Le sigarette elettroniche possono generare alti livelli di aldeidi in condizioni di laboratorio e se sottoposte a surriscaldamento forzato, ma gli svapatori non sono esposti ad aldeidi durante il normale uso quotidiano. A testimoniarlo è il nuovo studio firmato dal dott. Farsalinos.