La vita d’estate ti aiuta a smettere

La vita d’estate ti aiuta a smettere

Se da un po’ di tempo pensiamo che sia arrivato il momento giusto per smettere di fumare ma troviamo sempre una scusa per rimandare, sappiate che l’estate offre buone opportunità.

Per il prof. Pasquale Caponnetto, dell’Università degli Studi di Catania: Avere più tempo da dedicare a se stessi consente di stabilire delle connessioni sane pro-salute fisica e mentale. Ritmi temporali umani e non nevrotici, slow food, e perchè no, relazioni romantiche e potenzialmente piccanti possono prendere il posto del fumo di sigaretta che annebbia la mente, il cuore  ed il vero “sapore” della vita facendoci legare ad un oggetto che isola, imbruttisce, disgusta e fa perdere tempo prezioso che si può spendere per fare ed “assaporare” altro.

L’estate favorisce il buon umore, la psicologia positiva ed il senso di efficacia alla base di qualsiasi cambiamento strutturale significativo positivo in noi e di riflesso in chi ci ama” – ha aggiunto la dott.ssa Marilena Maglia del Policlinico Vittorio Emanuele di Catania.

Essendo le giornate più lunghe si ha la possibilità di passeggiare, di nuotare e fare attività gratificanti, ottimi alleati per dire stop al fumo.

Inoltre, il vedersi abbronzati e l’alimentazione, decisamente più leggera, non fanno altro che aumentare la volontà di mantenersi in perfetta forma fisica e dedicarsi alle tanto sospirate vacanze relax, dopo lo stress lavorativo invernale, che dispone al meglio per dire addio alle sigarette.

Tieni a portata di mano le ragioni per te più importanti per le quali hai deciso di smettere: il miglioramento del respiro e delle prestazioni fisiche, la luminosità della pelle e il risparmio economico, per citarne alcune.

Un consiglio: Scrivi le motivazioni più importanti e tieni il foglietto nel pacco di sigarette. E prendilo ogni volta che la voglia di fumare si fa sentire!

Precedente Donne e fumo, prevenire si può
Prossimo A New York nuovo limite per l'acceso a elettroniche e bionde

Autore

Gabriella Finocchiaro
Gabriella Finocchiaro 43 articoli

Gabriella Finocchiaro, giornalista siciliana impegnata da anni nelle più importanti emittenti televisive della Sicilia è la nuova redattrice del sito LIAF. Appassionata di sport, soprattutto di pallavolo e calcio, è stata consulente anche per amministrazioni locali e provinciali e portavoce di sindaci e presidenti. Microfono e telecamera in mano, Gabriella è il volto della cronaca e della politica regionale. Il suo primo amore è stato la radio, lo strumento che le ha consentito di entrare a far parte del mondo giornalistico. Ama il teatro, il cinema, la musica, gli animali e soprattutto la vita! Gabriella crede tantissimo nelle possibilità offerte dalla comunicazione sociale e dalla diffusione di messaggi positivi a tutela degli altri. Oggi si scommette in una nuova avventura con LIAF che trova già entusiasmante!

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Iniziative

Esperti al Parlamento Europeo: “Serve un contesto normativo positivo” (SCARICA LA PRESENTAZIONE DEI RELATORI)

La LIAF (Lega Italiana Anti Fumo) ha accolto le conclusioni di un gruppo di esperti internazionali ospitati questa mattina al Parlamento Europeo dall’eurodeputato Giovanni La Via. L’evento, dal titolo: “Sigarette elettroniche: un forte passo avanti per la salute pubblica europea” ha riunito scienziati ed esperti di tutto il mondo che hanno presentato le evidenze scientifiche sullo strumento che potrebbe far smettere di fumare milioni di persone.

Iniziative

Sydney – Polosa invitato ad intervenire in Senato per valutare l’efficacia delle elettroniche

Anche il Parlamento australiano risponde alla richiesta degli scienziati di garantire una maggior tutela per i fumatori che vogliono smettere di fumare utilizzando la sigaretta elettronica. E’ stata istituita a Sydney una commissione scientifica che interverrà in Senato per proporre l’adozione di politiche antifumo più attente alle esigenze ed alle scelte dei singoli ed al loro impatto sulla comunità.

Comunicati stampa

Il commento del Comitato Scientifico sul report OMS sulle sigarette elettroniche

Mentre a Nuova Delhi procede il COP 7 – la Settima Conferenza delle Parti promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, il “Comitato Scientifico Internazionale per la Ricerca sulla Sigaretta Elettronica” prendendo spunto dalle risposte che alcuni rappresentanti della comunità scientifica internazionale hanno fornito con un documento ufficiale firmato da diversi esperti del mondo accademico e scientifico si è sentito in dovere di diffondere anche in Italia i principi più importanti del documento che risponde punto per punto al report sull’e-cig diffuso lo scorso settembre dall’OMS.