Le sigarette elettroniche aiutano a ridurre la dipendenza tabagica

Le sigarette elettroniche aiutano a ridurre la dipendenza tabagica

Il primo studio clinico sulle E-cig presentato in Turchia al congresso internazionale per la ricerca sul tabagismo – SRNT
Le sigarette elettroniche aiutano a ridurre o eliminare l’uso delle sigarette nel 55% dei casi.
Questo il risultato dello studio clinico condotto dall’Università di Catania, in pubblicazione sulla rivista scientifica BMC Public Health, e presentato in anteprima all’incontro internazionale della Società per la Ricerca su Nicotina e Tobacco (SRNT), tenutosi ad Antalya, Turchia dall’8 all’11 settembre.
<<Il fumo di sigaretta è una dipendenza difficile da eliminare – afferma il Prof. Riccardo Polosa , responsabile dello studio – sono quindi necessari nuovi metodi per combattere il tabagismo. Le sigarette elettroniche possono essere una alternative sicura alle sigarette tradizionali e simulando la gestualità tipica del fumatore, aiutano ad astenersi dal fumo di sigaretta>>.
Lo studio
Lo studio “Effetti delle sigarette elettroniche per la riduzione e cessazione della dipendenza tabagica: studio pilota prospettico a 6 mesi” ha monitorato la variazione delle abitudini di 40 fumatori, che non volevano smettere. I partecipanti allo studio sono stati sottoposti a 5 visite in 24 settimane in cui sono stati valutati l’uso del prodotto, il numero di sigarette fumate, l’esalazioni di monossido di carbonio. Le sigarette elettroniche utilizzate per lo studio clinico sono CATEGORIA® E-Cigarette.
I risultati
Il 32.5% dei partecipanti, alla 24esima settimana ha ridotto di almeno il 50% il numero di sigarette fumate al giorno, con una riduzione media da 25 a 6 sigarette tradizionali.
Di questi, il 12.5% ha ridotto di almeno 80% l’uso delle sigarette tradizionali, con una diminuzione da 30 a 3 sigarette al giorno.
Il 22,5% dei partecipanti, alla 24esima settimana, risultava aver completamente eliminato l’uso delle sigarette tradizionali.
Combinando il dato di riduzione con quello di completa cessazione, si registra una diminuzione complessiva nell’uso di sigarette pari al 55%.
La percezione e l’accettazione dei partecipanti delle sigarette elettroniche CATEGORIA® è stata positiva.
Cosa è una sigaretta elettronica
Le sigarette elettroniche sono un dispositivo a batteria, attraverso la vaporizzazione il fumatore introduce nel corpo nicotina senza gli elementi nocivi contenuti nelle sigarette tradizionali come catrame, monossido di carbonio, particolati e migliaia di elementi chimici dovuti alla combustione che causano disturbi respiratori, infarto, cancro.
Ufficio Stampa LIAF – Onlus, Lega Italiana Antifumo
Dott.ssa Gabriella Papale
Precedente Se non fumi ti bacio!
Prossimo Le sigarette elettroniche aiutano a ridurre la dipendenza tabagica

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Comunicati stampa

La “doppia faccia” del nuovo Decreto tabacchi: temuta escalation di prezzi per il fumo elettronico

Accise maggiorate, nuovi prodotti “da inalazione” (sigarette elettroniche di nuova generazione) e strane manovre del Ministero dell’Economia e delle Finanze dietro alla bozza del decreto legislativo sulla tassazione dei tabacchi

In evidenza

Polosa è il nuovo consulente scientifico di INNCO, la coalizione internazionale di svapatori

Il prof. Riccardo Polosa è il nuovo consulente scientifico di INNCO, una potente coalizione globale di associazioni di svapatori.  

Comunicati stampa

Il 41° Stormo A/S della Aeronautica Militare, parte attiva nella sperimentazione delle sigarette elettroniche

Il progetto verrà presentato il 21 Gennaio alle ore 10 alla base di Sigonella. Nell’ambito del progetto antifumo che prevede la sperimentazione clinica delle sigarette elettroniche, l’Università degli Studi di