Mal di schiena? Smetti di fumare e il dolore diminuisce

Mal di schiena? Smetti di fumare e il dolore diminuisce

L’obiettivo dello studio era verificare la connessione tra il dolore spinale e il fumo di sigaretta e pertanto sono stati esaminati circa 5.000 pazienti con disturbi alla colonna vertebrale che hanno usufruito per otto mesi di cure mirate per la riduzione del dolore.
I soggetti partecipanti allo studio sono stati divisi in quattro gruppi: chi non aveva mai fumato, ex fumatori, chi ha smesso nel corso dello studio e attuali fumatori. Inoltre è stato valutato, con una scala numerica, il grado di percezione del dolore.
All’inizio dello studio i fumatori riportavano un valore molto elevato del dolore. Al termine del ciclo di cure dopo otto mesi, i pazienti che non avevano mai fumato presentavano una diminuzione del 31,2% del dolore, gli ex fumatori fumatori del 29,1%, gli attuali fumatori del 16,6%, e chi aveva smesso di fumare nel corso dello studio presentava una riduzione del dolore del 32%.
Un dato aggiuntivo è che il 6,2% dei fumatori ha sentito il bisogno di smettere di fumare nel corso delle cure per i disturbi alla schiena.
I benefici avvertiti dai fumatori durante le cure sono stati esigui, mentre chi ha smesso o chi non fumava ha avvertito dei miglioramenti significativi.
I ricercatori suggeriscono pertanto di inglobare, alle cure tradizionali previste per i disturbi vertebrali, anche un programma mirato per smettere di fumare.
Precedente Irlanda: LIAF si propone come consulente per la regolamentazione ECIG
Prossimo Sigarette Elettroniche: Aiutano anche i Fumatori con Schizofrenia

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

News

ECIG: nasce Confesercenti per i venditori di vapore

Si riporta di seguito il comunicato stampa pubblicato su CONFESERCENTI al seguente link: www.confesercenti.it/blog/svapo-costituito-il-comitato-promotore-si-tassino-solo-prodotti-alla-nicotina-non-lhardware/ Svapo, costituito il comitato promotore: “non siamo ‘venditori di fumo’, perchè accise come il tabacco?” Nasce

News

Nuovo studio italiano su e-cig ne conferma sicurezza e efficacia

Secondo un recente studio italiano pubblicato dalla rivista internazionale Plos One, le sigarette elettroniche sono sicure e aiutano a non ricadere nel vizio del fumo, anche se sembrerebbe non aiutino a smettere. Abbiamo chiesto al Presidente LIAF, Prof.ssa Lidia Proietti e al responsabile scientifico LIAF, Prof. Polosa un commento a caldo sulle conclusioni di questo studio condotto da autori di diverse università italiane, tra cui anche Walter Ricciardi, Commissario dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS).

In evidenza

Settembre il mese giusto per smettere

Tutti i periodi dell’anno sono buoni per smettere di fumare ma il mese di settembre è ancora più propizio per cercare di raggiungere questo obiettivo. A spiegarci in perché nel video che oggi vi proponiamo è il Prof. Pasquale Caponnetto, coordinatore del CPCT Centro Prevenzione e Cura al Tabagismo del Policlinico “Vittorio Emanuele di Catania”.