Massimo Caruso

Massimo Caruso

Massimo Caruso ha conseguito la laurea in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Catania, e successivamente un Dottorato di Ricerca in Malattie Respiratorie nello stesso ateneo.

Durante il suo internato per il conseguimento del Dottorato di Ricerca ha iniziato a collaborare con il Prof. Riccardo Polosa, ed ha partecipato alla fondazione della Lega Italiana Antifumo collaborando con grande passione ai progetti di ricerca.

I suoi maggiori interessi in campo scientifico sono legati all’area respiratoria, dedicandosi in particolare modo agli studi sull’Asma, sulle allergie respiratorie ed sui danni causati dal fumo di sigaretta convenzionale.

La sua grande professionalità è testimoniata dalla partecipazione attiva alle più importanti Società Scientifiche nel settore dell’Immunologia e delle Malattie Respiratorie del mondo, come European Academy of Asthma, Allergy and Clinical Immunology, American Academy of Asthma, Allergy and Immunology ed European Respiratory Society.

Autore di numerosi lavori scientifici su questi argomenti, tutt’ora il dott. Caruso collabora con l’Ateneo catanese e con la LIAF come ricercatore coinvolto in progetti internazionali e nazionali.

Precedente Davide Campagna
Prossimo Marilena Maglia

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

I nostri ricercatori

Davide Campagna

Davide Campagna, laureato in Medicina e Chirurgia nel 2009, ha vinto nell’ottobre 2010 una borsa di studio per la realizzazione del primo studio di popolazione al mondo (ECLAT) sulla sigaretta elettronica sotto la supervisione del prof. Riccardo Polosa.

Influenti dello svapo

10 motivi per smettere o ridurre il danno da fumo

Nuova puntata con “Gli influenti dello svapo”. Ai microfoni di LIAF, il prof. Fabio Beatrice. “Riduzione del rischio fumo, a che punto siamo in Italia?”

Iniziative

ISPM 2019: la scuola per Project Manager diventa un’opportunità concreta per due partecipanti

La ISPM International Summer School on Project Management del CoEHAR si è trasformata in una vera e propria opportunità per due dei partecipanti al corso: Marta Mangione e Hesham Nasr, entrambi selezionati per coordinare due dei progetti di ricerca in corso in questi mesi all’interno del CoEHAR.