Polosa è il nuovo consulente scientifico di INNCO, la coalizione internazionale di svapatori

Polosa è il nuovo consulente scientifico di INNCO, la coalizione internazionale di svapatori

Il prof. Riccardo Polosa è il nuovo consulente scientifico di INNCO, una potente coalizione globale di associazioni di svapatori.  

INNCO è un associazione nata in Svizzera che ha lo scopo di ridurre il danno provocato dal fumo di tabacco sostenendo e promuovendo il diritto di tutti i fumatori di scegliere strumenti alternativi più sicuri e meno dannosi per la salute.

Ringraziando lo staff di INNCO, proprio stamane Polosa ha commentato:

Ho accettato con piacere la richiesta di sostegno di questo grande gruppo internazionale. Il ruolo di consulente scientifico che mi è stato affidato – ha spiegato Polosa – mi consente di assistere le associazioni di svapatori e di consumatori nella loro grande battaglia di diritto alla salute. La possibilità di utilizzare strumenti meno dannosi rispetto al fumo di sigarette convenzionali è un’opportunità che come scienziati dobbiamo valutare, supportare e promuovere.  Lo svapo è una rivoluzione che richiede impegno e coraggio. Noi ci saremo sempre“.

 

  • ENGLISH  VERSION 

The professor Riccardo Polosa is the new scientific advisor of INNCO, a powerful global coalition of national vaping & snus consumer organisations.

INNCO is an association that aims to reduce the harm caused by combustible tobacco by supporting and promoting the right of the population to reduce their health risk by choosing significantly safer forms of nicotine use.

Thanking the staff of INNCO, Polosa commented:

I accepted with pleasure the request for support from this large international group. The role of scientific advisor that has been entrusted to me – explained Polosa – allows me to assist the associations of vapers and consumers in their great battle for the right to health. The availability of less harmful tools than conventional cigarette is an opportunity that we, as scientists, must evaluate, support and promote. Vaping is a revolution that requires commitment and courage. We will always be there!”.

 

Precedente Giulia Veronesi: "l'elettronica fa smettere e i medici dovrebbero consigliarla"
Prossimo 40% di fumatori in meno, in Islanda è successo

Autore

Valeria Nicolosi
Valeria Nicolosi 231 articoli

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

In evidenza

Sigarette elettroniche e sostenibilità delle nuove regole. Subito un odg e un ulteriore emendamento per trovare correttivi utili.

L’approvazione dell’emendamento Vicari, che riguarda il divieto di vendita delle sigarette elettroniche online e la successiva sentenza della Consulta che impone un’imposta a tutti i liquidi, anche quelli senza nicotina, ha creato la sensazione che si voglia spazzare via un intero settore.
Sono iniziati così i lavori della tavola rotonda che si è tenuta il 29 novembre 2017 a Palazzo Valdina a Roma (Camera dei Deputati) durante il quale si è cercato di fare luce sulle soluzioni in campo e sui margini di collaborazione tra industria, istituzioni e associazioni di categoria.

In evidenza

La vita d’estate ti aiuta a smettere

L’estate favorisce il buon umore, la psicologia positiva ed il senso di efficacia alla base di qualsiasi cambiamento strutturale significativo positivo in noi e di riflesso in chi ci ama.

Comunicati stampa

Metodolo “Smetti&Vinci”? Per Riccardo Polosa sarebbe un: “Vinci&Perdi”

Può essere utile offrire incentivi economici, bonus o buoni acquisto di vario genere per convincere i fumatori a dire addio alle “bionde”? Nonostante l’entusiasmo di alcuni, per il prof. Riccardo Polosa (LIAF): “si tratta di un metodo non innovativo e poco efficace”.