Polosa è il nuovo consulente scientifico di INNCO, la coalizione internazionale di svapatori

Polosa è il nuovo consulente scientifico di INNCO, la coalizione internazionale di svapatori

Il prof. Riccardo Polosa è il nuovo consulente scientifico di INNCO, una potente coalizione globale di associazioni di svapatori.  

INNCO è un associazione nata in Svizzera che ha lo scopo di ridurre il danno provocato dal fumo di tabacco sostenendo e promuovendo il diritto di tutti i fumatori di scegliere strumenti alternativi più sicuri e meno dannosi per la salute.

Ringraziando lo staff di INNCO, proprio stamane Polosa ha commentato:

Ho accettato con piacere la richiesta di sostegno di questo grande gruppo internazionale. Il ruolo di consulente scientifico che mi è stato affidato – ha spiegato Polosa – mi consente di assistere le associazioni di svapatori e di consumatori nella loro grande battaglia di diritto alla salute. La possibilità di utilizzare strumenti meno dannosi rispetto al fumo di sigarette convenzionali è un’opportunità che come scienziati dobbiamo valutare, supportare e promuovere.  Lo svapo è una rivoluzione che richiede impegno e coraggio. Noi ci saremo sempre“.

 

  • ENGLISH  VERSION 

The professor Riccardo Polosa is the new scientific advisor of INNCO, a powerful global coalition of national vaping & snus consumer organisations.

INNCO is an association that aims to reduce the harm caused by combustible tobacco by supporting and promoting the right of the population to reduce their health risk by choosing significantly safer forms of nicotine use.

Thanking the staff of INNCO, Polosa commented:

I accepted with pleasure the request for support from this large international group. The role of scientific advisor that has been entrusted to me – explained Polosa – allows me to assist the associations of vapers and consumers in their great battle for the right to health. The availability of less harmful tools than conventional cigarette is an opportunity that we, as scientists, must evaluate, support and promote. Vaping is a revolution that requires commitment and courage. We will always be there!”.

 

Precedente Giulia Veronesi: "l'elettronica fa smettere e i medici dovrebbero consigliarla"
Prossimo 40% di fumatori in meno, in Islanda è successo

Autore

Valeria Nicolosi
Valeria Nicolosi 228 articoli

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

News

JUUL e lo studio sui biomarcatori. Il commento del CoEHAR

Il team CoEHAR commenta i dati dello studio annunciato da JUUL Changes in Biomarkers of Exposure Associated with Switching for 5 Days from Combusted Cigarettes to Nicotine Salt Pod System.

In evidenza

Sigarette elettroniche: presentato a Boston ECLAT, il primo studio clinico al mondo su efficacia e sicurezza

ECLAT (EffiCiency and safety of an eLectronic cigAreTte) è il primo studio prospettico randomizzato con gruppo di controllo che ha valutato l’efficacia e la sicurezza della sigaretta elettronica su un campione di 300 fumatori non intenzionati a smettere, con monitoraggio prolungato fino a 12 mesi.

In evidenza

Non mandare in fumo le tue vacanze! La ricerca di Skyscanner e della LIAF per il World No Tabacco day 2016

La leva motivazionale è la chiave per riuscire a smettere di fumare. Per questo il motore di ricerca viaggi globale Skyscanner.it e la Lega italiana Anti Fumo – LIAF, in occasione della Giornata Mondiale Senza Tabacco, hanno realizzato una ricerca per mostrare come la rinuncia alle sigarette possa trasformarsi, mese dopo mese, nell’equivalente di un biglietto aereo per le destinazioni più ricercate per l’estate dai viaggiatori italiani.