Polosa sulla nuova dichiarazione di PHE: “Bisogna comunicare le evidenze scientifiche”

Polosa sulla nuova dichiarazione di PHE: “Bisogna comunicare le evidenze scientifiche”

Il prof. Riccardo Polosa, responsabile scientifico della LIAF e scienziato più autorevole al mondo nel campo della ricerca applicata sulla sigaretta elettronica, commenta oggi la dichiarazione congiunta di Public Health England e delle altre organizzazioni di sanità pubblica del Regno Unito sul numero di fumatori e svapatori e sulle nuove politiche di controllo del tabacco.
Nel Regno Unito si continua a registrare una continua e progressiva riduzione del numero di tabagisti a fronte di un corrispondente aumento del numero di vapagisti – ha detto Polosa – sulla scia di questo grande successo per la salute pubblica del paese del Brexit, torna a farsi sentire la più importante autorità governativa per la sanità anglosassone. Public Health England (PHE) ribadisce con forza la sua posizione sulla straordinaria opportunità che le sigarette elettroniche possono rappresentare per milioni di fumatori che si vogliono affrancare dal fumo di sigaretta una volta per tutte. Il vapore elettronico è 20-25 volte meno dannoso del fumo di tabacco, con un rischio residuo che è destinato a ridursi ulteriormente per via dell’innovazione tecnologica e dell’introduzione di specifici standard di qualità e sicurezza. L’autorità sanitaria inglese, inoltre – ha aggiunto lo scienziato catanese – esorta a comunicare queste evidenze con chiarezza e senza indugi al fine di incoraggiare quanti più fumatori ad abbracciare il vapagismo quale porta di uscita dal tabagismo, ma pone l ‘accento sulla importanza di continuare un monitoraggio attento del numero di fumatori e svapatori e di delineare con metodologie scientificamente comprovate eventuali danni a organi e sistemi del corpo umano nel lungo termine“.
Precedente GFN 2016: E-cig riducono la prevalenza di malattie cardiovascolari
Prossimo Nasce il Comitato Scientifico in sostegno delle sigarette elettroniche in ambito di salute pubblica

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

News

Chiuse le iscrizioni alla ISPM, più di 70 richieste da 20 Paesi diversi

Chiuse le iscrizioni alla prima ISPM International Summer School on Project Management organizzata dal CoEHAR. La prima edizione è già un successo, pervenute più di 70 richieste di partecipazione da 20 Paesi diversi.

News

In Spagna una piattaforma con i medici per la Riduzione del danno da fumo

“El cigarrillo electrónico como mal menor”. On line la prima piattaforma spagnola indirizzata ai Medici e totalmente dedicata alla Riduzione del Danno da Fumo.

Approfondimenti

IL VIDEO – “U-BIOPRED è un sogno realizzato che mira a combattere l’asma grave”

“U-BIOPRED è un sogno, è un progetto che mira ad una dettagliata caratterizzazione dei soggetti affetti da asma bronchiale grave e refrattaria con lo scopo di identificatore degli importanti marcatori che possono diventare iter terapeutici per il prossimo futuro”. Sono le parole del prof. Riccardo Polosa nell’ambito del Convegno U-BIOPRED 2015.