“Psicopatologia e sigarette elettroniche” – il prof. Caponnetto al Cancer Research UK

“Psicopatologia e sigarette elettroniche” – il prof. Caponnetto al Cancer Research UK

Londra 22/01/2016 – Il prof. Pasquale Caponnetto, responsabile del Centro Antifumo del Policlinico di Catania è intervenuto ieri nell’ambito del Forum internazionale sulla ricerca applicata alle sigarette elettroniche tenutosi al Cancer Research Insititute di Londra, l’ente di ricerca più eccellente d’Inghilterra.

“L’efficacia delle sigarette elettroniche per smettere di fumare, la percezione, la psicopatologia e la qualità della vita dei fumatori affetti da schizofrenia” è stato il titolo del suo intervento durante la sessione dedicata alle sigarette elettroniche e salute mentale, condotta insieme alla dott.ssa Deborah Robson del Kings College di Londra.

FullSizeRender“Questo incontro rappresenta un ulteriore riconoscimento internazionale del livello dell’attività di ricerca e di sostegno psicocomportamentale ai fumatori afferenti al Centro Prevenzione e Cura del Tabagismo, dell’AOU Policlinico Vittorio Emanuele dell’Università di Catania – ha detto il prof. Caponnetto – per tale motivo sono grato per l’accoglienza ricevuta e auspico un presto ritorno in questa sede per portare avanti e diffondere i risultati della ricerca condotta in Italia da tutti i nostri collaboratori”.

Precedente Fumo e asma? Connubio malsano
Prossimo Comitato Europeo di Normazione: il prof. Riccardo Polosa eletto presidente del gruppo di lavoro sugli standard per le emissioni delle e-cig

Autore

Valeria Nicolosi
Valeria Nicolosi 237 articoli

Valeria Nicolosi è giornalista, esperta in progettazione e comunicazione pubblica (sociale e istituzionale). Laureata in Programmazione delle Politiche Pubbliche nell’Università degli Studi di Catania, è anche masterizzata in Comunicazione Pubblica nell’Università IULM di Milano. L'amore e l'interesse nei confronti della formazione dell'opinione pubblica l’hanno portata a collaborare come consulente per LIAF con l’obiettivo di aiutarli a definire azioni utili per la diffusione e la sensibilizzazione della cultura antifumo. Valeria è oggi press office di LIAF e collabora anche con istituzioni ed enti pubblici diversi.

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Iniziative

A Catania si è detto: “STOP!” LIAF presenta il programma per dire basta alle sigarette tradizionali

Vuoi smettere di fumare e stai cercando una soluzione innovativa? Al “Policlinico Vittorio Emanuele” di Catania, via al progetto per dire “STOP!” alle sigarette convenzionali. L’Università degli Studi di Catania,

Approfondimenti

La Nuova Zelanda promuove le e-cig con una campagna di informazione

Una bella ed efficace iniziativa viene lanciata dalla Nuova Zelanda: l’obiettivo è quello di incentivare il passaggio a forme di consumo del tabacco meno dannose – tra le quali vi sono

In evidenza

Pizzeria sotto casa. Come faccio a tutelarmi dal fumo che arriva in casa?

Qualche giorno fa, uno dei nostri utenti, preoccupato per il fumo passivo respirato a causa dei clienti della pizzeria sotto casa, a chiesto ai nostri ricercatori come può tutelare il suo diritto alla salute. Ecco la risposta del prof. Rapisarda.