Rinosinusite cronica? Evitate il fumo passivo

Rinosinusite cronica? Evitate il fumo passivo

L’esposizione al fumo passivo è collegata alla rinosinusite cronica. Questo il risultato di uno studio pubblicato su “Archives of Otolaryngology – Head & Neck Surgery”. “Nonostante ci sia una chiara relazione tra il fumo passivo e la rinosinusite cronica sono pochi gli studi a riguardo – afferma il responsabile dello studio, Martin Tammemagi, della Brock University in Canada – fin’ora sono stati indagati sintomi respiratori, funzioni polmonari, asma, patologia ostruttiva cronica, cancro al polmone, odori e irritazioni.” Lo studio è stato condotto presso l’Istituto Henry Ford Health System di Detroit in Michigan e ha visto la partecipazione di 306 pazienti non fumatori a cui era stata diagnostica la rinosinusite cronica e che erano stati esposti per i 5 anni precedenti a fumo passivo.

I pazienti sono stati osservati dopo l’esposizione a fumo passivo in vari ambienti: casa, posto di lavoro, luoghi pubblici e privati, dimostrando che i rischi di disturbi correlati alla rinosinusite cronica si raddoppiano o si triplicano rispetto a chi vive in ambienti no-smoking.

Lo studio dimostra inoltre che il fumo passivo influisce negativamente per circa il 40% sulla rinosinusite cronica e anche una modesta esposizione al fumo passivo può incidere sui disturbi correlati.

Chi è affetto da rinosinusite cronica dovrebbe quindi evitare l’esposizione al fumo passivo.

 

Precedente Se soffri di allergia, smetti di fumare
Prossimo EXPOBIMBO e LIAF-ONLUS insieme nella lotta contro il fumo

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

News

Esperti al Parlamento Europeo: “Serve un contesto normativo positivo” (SCARICA LA PRESENTAZIONE DEI RELATORI)

La LIAF (Lega Italiana Anti Fumo) ha accolto le conclusioni di un gruppo di esperti internazionali ospitati questa mattina al Parlamento Europeo dall’eurodeputato Giovanni La Via. L’evento, dal titolo: “Sigarette elettroniche: un forte passo avanti per la salute pubblica europea” ha riunito scienziati ed esperti di tutto il mondo che hanno presentato le evidenze scientifiche sullo strumento che potrebbe far smettere di fumare milioni di persone.

News

Interpretazioni distorte dei dati scientifici sull’uso delle sigarette elettroniche tra adolescenti: la denuncia degli esperti

Secondo due noti ricercatori statunitensi, i Dott.ri Dutra e Glantz del Center for Tabacco Research and Education dell’Università di San Francisco in California, i risultati di una ricerca su un

News

Consultazione Commissione Europea su tassazione e-cig: Facciamo sentire la nostra voce!

L’invito che anche il Comitato vuole rivolgere ai suoi sostenitori e ai consumatori di e-cig è di condividere e partecipare alla Consultazione rispondendo alle domande poste dalla Commissione Europea sui liquidi da inalazione per sigarette elettroniche.