Riparte Vapitaly e Riccardo Polosa torna ospite speciale della manifestazione

Riparte Vapitaly e Riccardo Polosa torna ospite speciale della manifestazione

Il 28, 29 e 30 maggio prossimi torna Vapitaly, seconda edizione della fiera internazionale dedicata alla e-cig, in programma a Verona-fiere; già oltre settemila i visitatori accreditati sul sito e numerosi i produttori e rivenditori da tutto il mondo che si daranno appuntamento per presentare le novità di un mercato in continua evoluzione.

Lunedì 30, ore 11.30, nel Palco centrale allestito nel padiglione 4, è previsto il convegno nazionale “Comunicazione e pubblicità in regime di Tpd”, sulle forme di comunicazione dopo l’entrata in vigore della TPD (Direttiva europea per i prodotti del tabacco); intervengono:

  • Massimiliano Nicodemo – Avvocato, per anni ha sostenuto e difeso le aziende del vaping in sede giudiziaria, accompagnandole passo dopo passo durante il lungo iter dei ricorsi amministrativi; spiegherà dal punto di vista legale come affrontare la Tpd e in che maniera si potranno pubblicizzare prodotti o sponsorizzare eventi, senza infrangerne i dettati.
  • Michelangelo Tagliaferri – Fondatore dell’Accademia della Comunicazione di Milano, maestro di generazioni di professionisti della pubblicità e del marketing, ha contribuito ad accrescere la credibilità e la visibilità di aziende, enti pubblici e personalità ed è stato responsabile della campagna antifumo dell’allora ministro Sirchia; darà utili consigli su come potenziare l’immagine di un’azienda senza oltrepassare i confini imposti dalla Tpd.
  • Riccardo Polosa – Tra i massimi esponenti mondiali della ricerca scientifica in materia di vaping, è ordinario di Medicina interna dell’Università di Catania, direttore scientifico della LIAF, Lega Italiana Anti Fumo, e presidente del CEN, Comitato Europeo di Normazione, che riunisce 50 esperti europei con il compito di sviluppare standard tecnici di qualità e sicurezza per la produzione e la vendita di sigarette elettroniche in Europa, in accordo con la direttiva 2014/40/EU. Il suo contributo servirà a capire come e quanto la corretta informazione incide sull’evoluzione e sulla diffusione del vaping.

Moderatore
Stefano Caliciuri – direttore Sigmagazine

Precedente Anche per il 2018 torna il corso "Strategie e stratagemmi per smettere di fumare"
Prossimo 5 Milioni di fumatori in meno anche in America grazie alle e-cig

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Iniziative

Calcio Catania: progetto di sensibilizzazione antifumo

Il progetto “Primi calci al fumo” vincitore del premio nazionale Uliveto e SIMI, Società Italiana di Medicina Interna dedicato allo sport,  ha come obiettivo la sensibilizzazione sul tabagismo dei bambini tra

Comunicati stampa

Nuovo decreto tabacchi. Il presidente Proietti: “No al divieto di vendita di pacchetti da 10, possono servire a chi vuole smettere di fumare”

Al vaglio del Governo il nuovo decreto tabacchi che recepisce la direttiva tabacco dell’Unione Europea. Per il presidente LIAF, Lidia Proietti: “Si tratta di buone intenzioni”. Ma attenzione: “Vietare la vendita dei pacchetti da 10 limiterà la possibilità di smettere di fumare di migliaia di persone”. E sulle sigarette elettroniche il prof. Polosa aggiunge: “Buoni i provvedimenti sulla sicurezza ma ricordiamo che l’aumento delle accise sui liquidi ha già aumentato la disparità economica e sociale tra chi può permettersi di smettere di fumare e chi no”.

Iniziative

Progetti di ricerca IMI: una riunione di pazienti per nuove prospettive

Il 12 giugno, la “Innovative Medicines Initiative” (IMI) ha organizzato un evento per pazienti e altri operatori coinvolti in progetti di ricerca finanziati dalla stessa IMI. Lo scopo della riunione