Salvare le sigarette elettroniche: ecco la petizione internazionale

Salvare le sigarette elettroniche: ecco la petizione internazionale

Gentili Membri del Parlamento Europeo,
 Siamo le persone dimenticate nel dibattito sulla revisione della Direttiva sui prodotti legati al Tabacco. Siamo gli amici e le famiglie degli utilizzatori di sigarette elettroniche.
Per sette milioni di persone nell’Unione Europea, le sigarette elettroniche hanno e continuano a fornire una reale alternativa alle sigarette di tabacco. Hanno permesso ai nostri amici e familiari di lasciarsi il fumo alle spalle, sia completamente o quasi. I nostri cari adesso fumano di meno o per niente.
Tuttavia, siamo sinceramente preoccupati e confusi riguardo la proposta di emendare la Direttiva sui prodotti relati al Tabacco che potrebbe prevedere l’utilizzo di sigarette elettroniche sul mercato se autorizzati dalla Direttiva 2001/83/EC (Direttiva sui Prodotti Medicinali).
Ora per voi, questi sette milioni di persone possono semplicemente sembrare utilizzatori di sigarette elettroniche, ma per noi sono amici e familiari. Abbiamo visto queste persone uccidersi lentamente quando fumavano tabacco. Abbiamo vissuto con le consequenze dello stretto contatto giornaliero con loro quando fumavano. Per alcuni di noi, li abbiamo assistiti e ci siamo presi cura di loro quando sono morti prematuramente come diretto risultato del fumo di sigarette di tabacco.
Le sigarette elettroniche sono state una rivelazione per noi. Da quando i nostri amici e familiari sono passati alle sigarette elettroniche, è un piacere stare attorno a loro. Sono persone più sane, più felici; non odorano più di tabacco e noi non soffriamo più indirettamente come risultato del loro fumare.
E’ indispensabile che i Membri del Parlamento Europeo capiscano che le sigarette elettroniche non sono prodotti medicinali, gli utilizzatori non si vedono come malati o in cura. Sono adulti che hanno preso una decisione consapevole.
Molti di noi hanno visto i nostri amici e familiari provare a smettere usando le terapie convenzionali di sostituzione della nicotina. Abbiamo constatato quanto fosse doloroso per loro e quanto deprimente fosse per tutti noi, tutte le volte che hanno fallito e hanno ripreso a fumare. Con le sigarette elettroniche, hanno ridotto il consumo di sigarette o smesso completamente. Questo è qualcosa che andrebbe riconosciuto e incoraggiato, non considerato come una preoccupazione.
Le sigarette elettorniche non sono un metodo più efficace di terapia convenzionale di sostituzione della nicotina ma qualcosa di completamente differente. Le sigarette elettroniche sono una alternativa al fumo. Gli utilizzatori devono poter avere la libertà di trovare il giusto dispositivo e livello di nicotina che incontra le loro necessità, non vi è un’unica soluzione uguale per tutte le sigarette elettroniche, non vi è un’unica varietà uguale per tutti, deve esserci flessibilità, deve esserci innovazione. Queste sono le principali ragioni per cui le sigarette elettroniche si stanno dimostrando così popolari. Per la sua intrinseca natura, la regolamentazione come prodotti medicinali cancellerebbe quanto ottenuto. La regolamentazione come prodotti medicinali controllerà e quantificherà il dosaggio, la somministrazione, il dispositivo. Le medicine devono essere monitorate da dei medici, non vi può esser spazio per l’individualità, per trovare la giusta varietà, intensità, il giusto dispositivo, in più regolamentazioni come prodotti medici gettano un ombra di vergogna e malessere su persone che non sono malate. Questa riversa maggior vergogna su persone punite per una loro abitudine. Vi sollecitiamo a ricercare la differenza tra cosa sono i medicinali, e cosa è un dispositivo ricreativo – guardate oltre la mera convinzione che solo perchè allontana le persone dal fumo allora deve essere una terapia.
Le sigarette elettroniche sono semplicemente un’alternativa al fumo, rilasciano nicotina pulita – senza catrame, monossido di carbonio, e gas volatili caldi di sigaretta – e come processo di assunzione della nicotina è praticamente innocuo per la salute. In breve, per i nostri amici e familiari che sono passati dalle sigarette di tabacco alle sigarette elettroniche, hanno ridotto enormemente il rischio, soddisfacendo allo stesso tempo il loro bisogno di nicotina e qualche aspetto comportamentale legato al fumo.
Le sigarette elettroniche sono sicure. Al contrario, le sigarette di tabacco uccidono 700,000 persone ogni anno e i Membri del Parlamento Europeo non stanno proponendo di metterle al bando. I Membri del Parlamento Europeo vogliono veramente proteggere un’industria che uccide 700,000 persone all’anno alle spese del mercato, sradicando una rivoluzione della salute pubblica che ha la possibilità di salvare milioni di vite?
Come famiglie e amici degli utilizzatori di sigarette elettroniche, incoraggiamo voi, Membri del Parlamento Europeo, a votare a favore di una proporzionata e robusta regolamentazione sui consumi delle sigarette elettroniche e a respingere il percorso medicinale in tutte le sue forme.
Conosciamo i nostri amici e familiari meglio di voi. Sappiamo quanto possano essere dipendenti dalla nicotina. Sappiamo quante volte hanno provato e fallito nel tentativo di smettere di fumare usando le terapie convenzionali di sostituzione della nicotina. Le sigarette elettroniche sono l’unica cosa che ha funzionato, perchè hanno permesso ai nostri familiari e amici di assumere la nicotina in quantità appropriate per loro. Non tutti gli utilizzatori di sigarette elettroniche sono uguali, alcuni fumatori fumano 20 sigarette al giorno mentre altri ne fumano 60.
La legge delle conseguenze involontarie in questa situazione, se i Membri del Parlamento Europeo voteranno per la regolamentazione come prodotti medicinali, porterà a vedere i nostri amici e familiari tornare a fumare sigarette di tabacco e conseguentemente a morire prematuramente come diretto risultato. Come Membro del Parlamento Europeo può non piacerle leggere questo, ma è la verità, e i Membri del Parlamento Europeo devono esserne informati. Se i Membri del Parlamento Europeo voteranno in favore della regolamentazione come prodotti medicinali, più persone fumeranno e verremo trascinati nell’incubo che pensavamo di esserci lasciati alle spalle.
Non solo per la salute di sette milioni di utilizzatori di sigarette elettroniche, ma anche per la salute dei loro amici e familiari, vi incoraggiamo a fare la cosa giusta. Non vogliamo perdere prematuramente i nostri amici e familiari, o tornare ad essere fumatori passivi e a tutti gli altri aspetti negativi prodotti dalle sigarette di tabacco.
VOTA LA PETIZIONE!
Precedente Donazioni: LIAF Ringrazia i Sostenitori
Prossimo A Bruxelles una conferenza stampa per salvare le sigarette elettroniche

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Iniziative

SMETTI DI FUMARE, LIBERA IL TUO SORRISO – Dona a LIAF e contribuisci anche tu alla Ricerca

SMETTI DI FUMARE, LIBERA IL TUO SORRISO – Diventa partner LIAF e contribuisci anche tu alla Ricerca  Il fumo di tabacco rappresenta un importante fattore di rischio per la salute

News

Al Vapitaly di Roma il couseling antifumo di LIAF

Il 9 e 10 novembre a Roma si svolgerà Vapitaly, l’appuntamento B2B dedicato al business, alla formazione e alle nuove opportunità del settore del vaping.

Iniziative

Liaf, Categoria e Università di Catania insieme per un progetto sulla sigaretta elettronica

Il sogno del fumatore di perdere il vizio senza smettere di fumare potrebbe diventare molto presto una realtà. E’ arrivata la sigaretta elettronica che si fuma senza fumare. Tuttavia, le