Settembre il mese giusto per smettere

Settembre il mese giusto per smettere

Tutti i periodi dell’anno sono buoni per smettere di fumare ma il mese di settembre è ancora più propizio per cercare di raggiungere questo obiettivo. A spiegarci in perché nel video che oggi vi proponiamo è il Prof. Pasquale Caponnetto, coordinatore del CPCT Centro Prevenzione e Cura al Tabagismo del Policlinico “Vittorio Emanuele di Catania”.

Quali sono i periodi migliori per smettere di fumare è perché settembre è considerato il mese più vantaggioso?

Generalmente i periodi di relax sono quelli prediletti. La motivazione coincide spesso con un bisogno di cambiamento.

Dopo l’estate, ad esempio, inizia il cosiddetto periodo dei buoni propositi, si è più propensi ad intraprendere un percorso importante per la nostra vita sia fisicamente che psicologicamente.

Anche l’inizio di Gennaio è un momento altrettanto positivo per trovare la spinta in più e intraprendere un vero percorso di smoking cessation.

Quali sono gli strumenti più utilizzati per smettere di fumare e quali quelli meno dannosi?          

Tutti i trattamenti per smettere di fumare sono per definizione pro-salute, l’unico strumento che, con certezza, risulta essere dannosa è la sigaretta convenzionale. Secondo la nostra esperienza al Centro antifumo del Policlinico di Catania, la strada più efficace è l’utilizzo di prodotti alternativi abbinati ad una consulenza specifica in smoking cessation. La possibilità di essere seguiti in un percorso per uscire dal tabagismo rende più facile il raggiungimento dell’obiettivo di salute finale.

Come si fa ad accedere ai programmi del CoEHAR?                        

Basta telefonare di persona, e non su indicazioni di amici e parenti, al numero 095-3781537. La segreteria è attiva 24 ore su 24 e una volta registrati i dati i nostri ricercatori vi contatteranno.

Oltre le normali visite di routine, oggi è possibile anche partecipare a progetti di ricerca gratuiti condotti dal CoEHAR, il Centro di Ricerca per la Riduzione del Danno da Fumo. Far parte di questi programmi consente un approccio personalizzato e specifico per ogni tipologia di esigenza.

Come si fa a smettere di fumare?

Qualche mese fa da queste pagine abbiamo lanciato l’elenco dei 10 consigli utili a smettere di fumare.

Il primo resta di certo la volontà! La capacità di essere determinati a smettere. Poi sono necessari percorsi specializzati di counselling e infine la scelta di strumenti meno dannosi come le sigarette elettroniche. Tre strumenti che, se abbinati, rappresentano il trio perfetto per vincere.

Precedente USA: Arrestato il produttore di migliaia di liquidi illegali
Prossimo Ecig - Il 23 e 24 Settembre a Catania riunione del Comitato Tecnico Europeo di Normazione

Autore

Gabriella Finocchiaro
Gabriella Finocchiaro 33 articoli

Gabriella Finocchiaro, giornalista siciliana impegnata da anni nelle più importanti emittenti televisive della Sicilia è la nuova redattrice del sito LIAF. Appassionata di sport, soprattutto di pallavolo e calcio, è stata consulente anche per amministrazioni locali e provinciali e portavoce di sindaci e presidenti. Microfono e telecamera in mano, Gabriella è il volto della cronaca e della politica regionale. Il suo primo amore è stato la radio, lo strumento che le ha consentito di entrare a far parte del mondo giornalistico. Ama il teatro, il cinema, la musica, gli animali e soprattutto la vita! Gabriella crede tantissimo nelle possibilità offerte dalla comunicazione sociale e dalla diffusione di messaggi positivi a tutela degli altri. Oggi si scommette in una nuova avventura con LIAF che trova già entusiasmante!

Visualizza tutti gli articoli di questo autore →

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

In evidenza

No Tobacco Day 2017 – Venerdì 9 Giugno il convegno annuale di LIAF (9.2 ECM)

Venerdì 9 Giugno alle ore 9.00 presso l’aula “Pero” del “Policlinico – Vittorio Emanuele” di Catania torna l’evento formativo della Lega Italiana Anti Fumo in collaborazione con il “Policlinico – Vittorio Emanuele” e l’Università degli Studi di Catania. Il convegno è aperto a studenti, operatori sanitari e soggetti interessati. Ai partecipanti verranno assegnati 9.2 crediti ECM.

News

Polosa moderatore all’American Academy di Allergologia, Asma e Immunologia per parlare di e.cig

In Florida, un altro appuntamento importante coordinato dal prof. Riccardo Polosa. Per la prima volta, l’istituzione di riferimento in America e nel mondo per le malattie allergologiche e immunologiche, ha concentrato il suo annuale incontro sul tema delle sigarette elettroniche. Sono centinaia le città che l’illustre scienziato ha visitato in questi anni.

Approfondimenti

Asmatici svapatori: nuovi studi in arrivo confermano l’efficacia dell’uso di e-cig

Tre nuovi studi sulla sigaretta elettronica in uscita a breve dai laboratori di ricerca italiani. Si tratta dei tre protocolli di studio sull’uso dei vaporizzatori personali ai quali sta lavorando il team della Fisiopatologia Respiratoria Allergologica dell’AOU di Cagliari diretto dal prof. Stefano Del Giacco.