Tag "america"

Comunicati stampa

FDA approva la vendita di IQOS in America. Polosa, Tirelli e Beatrice commentano

Polosa: “Ciò che importa è che bisogna restare concentrati su standard di qualità e sicurezza realistici per accelerare questa grande rivoluzione per la salute pubblica”

Approfondimenti

In America ancora fumatori in calo

A Marzo, le vendite di sigarette in America hanno subito un fortissimo calo dovuto ad un numero sempre crescente di fumatori che abbandona la sigaretta tradizionale per passare al vaping.

Approfondimenti

Ecig: un nuovo importante studio ne dimostra l’efficacia

La ricerca compie un altro passo avanti importante e l’opportunità di un mondo senza fumo diventa ancora più vicina. Pubblicato, infatti, pochissimi giorni fa sul The New England Journal of Medicine (NEJM) uno

News

R. Polosa su dripping: “Lo studio è viziato da una definizione vaga”

Pubblicato su Pediatrics il commento del prof. Riccardo Polosa: “L’interpretazione dei risultati dello studio è viziata da una definizione vaga del fenomeno del dripping”

Iniziative

San Francisco 2016. Polosa invitato all’ATS per illustrare i benefici delle e-cigs nella cura delle malattie respiratorie

Tra i moderatori dell’ATS 2016, la conferenza internazionale dell’American Thoracic Society che si sta svolgendo proprio in questi giorni a San Francisco in California, domenica 15 Maggio 2016 c’era anche il professore Riccardo Polosa.

In evidenza

“The Times” palcoscenico di una nuova polemica scientifica sulla riduzione del rischio

Sul “The Times“, quotidiano d’informazione tra i più diffusi ed autorevoli al mondo, si riaccende il dibattito scientifico sulla lotta al tabagismo con la prevedibile polemica  a seguito della recente pubblicazione –

News

Accesso troppo facile per i minori ai siti internet di elettroniche. Polosa risponde sulla rivista “Fortune”

L’accesso degli adolescenti ai siti internet che vendono sigarette elettroniche è davvero così pericoloso? Polosa risponde a questa domanda sulla nota rivista “Fortune” e commenta i risultati di un nuovo studio americano che dimostra un troppo facile accesso dei minori alle campagne di marketing dei siti di e-cig.