VAPE SHOP STUDY: Diventa anche tu Promotore di salute

  
VAPE SHOP STUDY
TERZO APPUNTAMENTO
…………

TRE GIORNI IN STREAMING CON IL VAPE SHOP STUDY 

Giovedì 14 Gennaio dalle 14.00 alle 16.00
Giovedì 28 Gennaio dalle 14.00 alle 16.00
Giovedì 4 Febbraio dalle 14.00 alle 16.00

Il corso è accessibile ad un numero limitato di partecipanti 
 ……………….
 
CORSO DI FORMAZIONE PER DIVENTARE PROMOTORI DI SALUTE

LIAF è lieta di annunciare che sono aperte le iscrizioni per il terzo appuntamento con il VAPE SHOP STUDY, il corso di formazione ed approfondimento per diventare Promotori di Salute, che si svolgerà (ATTENZIONE!) on-line, in diretta streaming, solo per un numero limitato di partecipanti.
Il corso è diviso in tre appuntamenti e ha la durata complessiva di 6 ore, più la fase di verifica e valutazione dei contenuti. Le date per la partecipazione sono: Giovedì 14 Gennaio dalle 14.00 alle 16.00, Giovedì 28 Gennaio dalle 14.00 alle 16.00, Giovedì 4 Febbraio dalle 14.00 alle 16.00.

Ogni anno in Europa muoiono circa 700 mila persone a causa del fumo. I ricercatori LIAF si battono da tempo per ridurre questa piaga e trovare soluzioni alternative per far smettere di fumare è la loro missione.
DA OGGI ANCHE TU PUOI CONTRIBUIRE ALLA RICERCA CONTRO IL FUMO

LIAF – Lega Italiana Anti Fumo e Università degli studi di Catania,
  
presenta il progetto
“VAPE SHOP STUDY”
Un programma di formazione e ricerca e finalizzato al miglioramento delle potenzialità e dell’efficacia delle sigarette elettroniche
Si tratta di un percorso formativo e di ricerca – promosso dai medici specialisti del Centro per la Cura e la Prevenzione del Tabagismo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “Policlinico Vittorio Emanuele” di Catania e dai ricercatori LIAF Lega Italiana Anti Fumo – che coinvolge tutti gli operatori del settore delle sigarette elettroniche, in particolare i negozianti, e che si propone di formare i “Promotori di Salute” del domani, in grado di accompagnare i fumatori in un percorso di assistenza e consulenza utile per smettere definitivamente di fumare.

Il VAPE SHOP STUDY ha visto già la partecipazione di decine di Promotori di Salute nell’ambito del primo incontro di presentazione tenutosi presso l’Hotel Ibis di Milano lo scorso 10 Maggio 2015. Molti dei negozianti che hanno aderito, stanno già accompagnando i loro nuovi clienti in un percorso di uscita dal tabagismo con l’utilizzo della sigaretta elettronica come metodo alternativo per smettere di fumare. La partecipazione allo studio, infatti, consente di offrire ai propri clienti la partecipazione ad un percorso di smoking cessation, attraverso un preciso calendario di incontri personalizzati presso i negozi aderenti al programma che prevedono un monitoraggio attento e specifico dell’abitudine tabagica.

Diversi studi hanno testimoniato l’efficacia della consulenza specializzata per smettere di fumare.
Abbandonare la bionda, con l’aiuto dei “promotori di salute”, è più facile.
Il progetto “VAPE SHOP STUDYè rivolto a tutti coloro, soprattutto negozianti,
che presenteranno richiesta di adesione.
ATTENZIONE!
LE ISCRIZIONI CONTINUANO FINO AD ESAURIMENTO DEL NUMERO DI POSTI DISPONIBILI !
SCOPRI I VANTAGGI DI VAPE SHOP STUDY
……………………………………………………………………….
 ………..
………..

MAGGIORI DETTAGLI SUL VAPE SHOP STUDY
1. Come diventare promotori di salute
1.1. La Formazione professionale
Il progetto VAPE SHOP STUDY prevede una serie di giornate formative che si svolgeranno in tutta Italia (secondo un calendario di incontri che sarà pubblicato sul sito internet www.liaf-onlus.org) e che saranno dedicati alla formazione sul campo dei soggetti iscritti.
Oltre alla formazione standard utile a diventare promotore di salute, il corso è obbligatorio per:
  • comprendere bene le modalità e le finalità dello studio,
  • imparare ad utilizzare il monitor eCo e tutti gli altri strumenti in dotazione,
  • comprendere meglio come compilare correttamente i questionari per il monitoraggio dell’abitudine tabagica dei fumatori reclutati.
1.2 Argomenti del corso e durata degli incontri formativi
I corsi formativi dedicati alla professionalizzazione dei negozianti di sigarette elettroniche e degli operatori del settore, iscritti al progetto VAPE SHOP STUDY, saranno condotti dal prof. Pasquale Caponnetto, responsabile del Centro Antifumo del Policlinico di Catania e docente di psicologia clinica dell’Università degli Studi di Catania, con l’illustre collaborazione del noto direttore scientifico di LIAF, il prof. Riccardo Polosa, primario di Medicina Interna del Policlinico Universitario di Catania e più importante autore al mondo nella campo della ricerca applicata sulla sigaretta elettronica. Gli incontri si svolgeranno nell’ambito di una giornata formativa della durata di 6/8 ore complessive, che si ripeterà più volte, nel rispetto delle richieste e delle esigenze di tutti i partecipanti in più località della penisola.
1.3 Programma
Gli argomenti del corso saranno divisi in tre moduli per consentire ai partecipanti di ottenere la giusta formazione:
Modulo A) Presentazione, spiegazione del progetto VAPE SHOP STUDY e modalità di raccolta dati
Modulo B) Utilizzo ed efficienza del Misuratore eCO
Modulo C) Come diventare “Promotori di salute”
1.4 Attività di supporto
Il materiale didattico e quello necessario per il monitoraggio e la racconta dati dell’abitudine tabagica dei fumatori, comprese le slide ed i testi, sarà forniti direttamente dai docenti. Il corso prevede una serie di simulazioni in aula che saranno oggetto di valutazione da parte del comitato direttivo LIAF.
1.5 Feedback e supporto diretto dei docenti
Viste le finalità del corso e gli obiettivi da perseguire, i partecipanti al progetto saranno divisi in gruppi di studio. Ogni gruppo avrà un proprio referente LIAF a cui poter rivolgersi in ogni momento per assistenza, consulenza specifica e supporto diretto. Il consulente LIAF sarà a totale disposizione del negoziante in tutte le fasi del progetto VAPE SHOP STUDY, dalla formazione iniziale, alla raccolta dei dati financo al monitoraggio dell’abitudine dei fumatori.
1.6 Il ruolo del negoziante e gli obiettivi formativi
Il percorso formativo, che è alla base del programma, consentirà ai negozianti di cambiare totalmente le modalità di approccio e consulenza con i propri clienti. Il negoziante potrà finalmente acquisire le competenze necessarie e riconosciute per assistere i fumatori in un percorso utile a smettere di fumare, specifico e personalizzato. A lui saranno richieste una serie di competenze pregresse, indispensabili per la partecipazione al programma e per le quali è prevista una valutazione in sede formativa, tra queste: professionalità, serietà, competenza sul campo, conoscenza approfondita degli strumenti alternativi per smettere di fumare, tra queste appunto le sigarette elettroniche, conoscenze informatiche di base, ottima capacità di relazione ed interazione comunicativa e personale.
Con il superamento della fase formativa e la consegna dell’attestato di partecipazione al corso, il negoziante potrà iniziare ad accompagnare i propri clienti fumatori in un percorso di assistenza e comunicazione utile ad aprire la “porta di uscita dal fumo”.
In seguito, lo stesso diventerà parte integrante della fase di monitoraggio prevista dal VAPE SHOP STUDY e volta a valutare in maniera attenta e precisa i cambiamenti dell’abitudine tabagica di coloro che utilizzano le e-cig. I dati raccolti (secondo le modalità indicate in fase di formazione) saranno necessari alla pubblicazione ed alla presentazione del primo studio scientifico al mondo effettuato secondo questi criteri.
2. Perché partecipare al Vape Shop Study?
2.1 I vantaggi del progetto
Il programma prevede una serie di azioni di grande importanza formativa e professionale e di rilevanza internazionale:
FORMAZIONE PROFESSIONALE SUL CAMPO: Il progetto inizia con una giornata intensiva di formazione sul counselling antifumo, sull’uso di questionari ed attrezzature necessarie per lo svolgimento dello studio. Si prevede la creazione di una cartella informatizzata per la raccolta dati e la generazione di un database utile per l’analisi dei dati.
ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE: L’adesione al programma consente il rilascio di un attestato finale di partecipazione, la pubblicazione di un articolo scientifico unitario e la promozione e diffusione dei dati in tutti i canali di comunicazione integrata. L’attestato consente al negozio di diventare socio e negozio autorizzato LIAF – Lega Italiana Anti Fumo.
RILEVANZA SCIENTIFICA INTERNAZIONALE: VAPE SHOP STUDY è il primo studio al mondo che coinvolgerà i rappresentanti del settore secondo queste modalità. Un esempio virtuoso che sarà base di partenza per importanti progetti scientifici internazionali. Per questo motivo lo studio sarà oggetto di una press release nazionale ed internazionale, che sarà lanciata sia nella fase finale dello studio.
2.2 Lo studio ed il monitoraggio
Ciascun negoziante, al termine del corso di formazione, diventerà attivamente parte integrante del VAPE SHOP STUDY e come tale dovrà partecipare alla fase di monitoraggio e raccolta dati dell’abitudine tabagica dei fumatori che passano alla sigaretta elettronica o che scelgono di smettere di fumare con altri strumenti.
Per un più efficace raggiungimento degli obiettivi, ogni negozio dovrà reclutare gratuitamente un certo numero di fumatori che vogliono smettere (il numero sarà indicato in fase di formazione) e proporre loro un ventaglio di scelte possibili. La risposta data dal fumatore sarà l’inizio dello studio e del monitoraggio. Maggiori informazioni sulla raccolta dati saranno fornite prima in aula ed in seguito durante la fase di monitoraggio degli incontri con i fumatori.
3. L’impatto comunicativo del VAPE SHOP STUDY e i vantaggi del progetto
3.1 Il kit di comunicazione personalizzato
La partecipazione al progetto ed il superamento della fase iniziale del corso di formazione prevede anche il rilascio di un Kit di comunicazione dedicato al progetto che consente a ciascun esercizio commerciale o rivenditore autorizzato di promuovere la propria immagine come aderente al VAPE SHOP STUDY e soggetto autorizzato da LIAF – Lega Italiana Anti Fumo.
Lo staff LIAF rilascerà ad ogni negozio:
n. 1 Manifesto
n. 3 Locandine
Materiale didattico/scientifico dedicato alla raccolta dati
3.2 La mappa dei VAPE SHOP LIAF
La partecipazione al progetto prevede l’identificazione e la promozione del proprio negozio come centro di promozione di salute, aderente alla Lega Italiana Anti Fumo.
Sul sito LIAF è disponibile la mappa italiana dei negozi che aderiscono al programma di monitoraggio e consulenza specifica per smettere di fumare, VAPE SHOP STUDY, così da consentire ai soggetti interessati e a tutti i nostri utenti di scegliere, secondo le esigenze e le richieste di ognuno, il centro più vicino al proprio indirizzo.
3.3 Articolo scientifico e presentazione accademica dello studio
I risultati del VAPE SHOP STUDY verranno presentati nell’ambito di una presentazione internazionale alla quale potranno partecipare tutti gli iscritti al progetto. Il progetto LIAF è il primo studio al mondo effettuato seguendo criteri statistici e scientifici di questo tipo. Sarà il punto di partenza, l’esempio per molti altri Paesi del mondo.
4. Come partecipare al programma
Per partecipare è necessario compilare il modulo di iscrizione al progetto ed inviarlo via email a: info@liaf-onlus.org, allegando copia della ricevuta di versamento della quota di partecipazione pari a euro 500,00 e copia di un documento di riconoscimento.
4.1 La quota di partecipazione
La quota di partecipazione è pari a euro 500,00 per ogni negozio partecipante e ha anche l’obiettivo di istituire presso l’Università degli Studi di Catania un comitato scientifico dedicato al progetto.
La quota comprende:
1- Iscrizione e partecipazione al corso di formazione condotto dai ricercatori di sigarette elettroniche più esperti al mondo (R. Polosa, P. Caponnetto, L. Proietti, D. Saitta)
2- Attestato di partecipazione
3- Materiale didattico e di supporto
3- Kit di comunicazione personalizzato
4- Consulenze ed assistenza continua in tutte le fasi del progetto
5- Iscrizione nella Mappa del VAPE SHOP LIAF
6- Partecipazione attiva alla promozione e diffusione dei risultati del progetto
7- Sostegno alla Ricerca finalizzata per combattere il fumo di sigarette convenzionali
4.2 Il misuratore eCO – caratteristiche tecniche
Dopo aver concluso e superato il corso di formazione, il negoziante dovrà utilizzare il misuratore eCO (misuratore del monossido di carbonio esalato) per effettuare la misurazione ed il monitoraggio dell’abitudine tabagica dei fumatori reclutati durante gli appuntamenti in programma.
Il costo di questo prodotto non è compreso nella quota di partecipazione. Il misuratore rimarrà a disposizione ed a vantaggio del negozio anche a conclusione del programma di studio.
Per informazioni sul VAPE SHOP STUDY basta inviare email a info@liaf-onlus.org
o contattare il cell. 349/1843563


 VAPE SHOP STUDY

PRIMO APPUNTAMENTO
DOMENICA 10 MAGGIO 2015
HOTEL IBIS MILANO CENTRO
CORSO DI FORMAZIONE PER DIVENTARE PROMOTORI DI SALUTE
GetAttachmentMilano 3Milano2milano1
PERCHE’ PARTECIPARE AL VAPE SHOP STUDY? 
LE VIDEO TESTIMONIANZA DEI NOSTRI PROMOTORI DI SALUTE

Precedente E-CIG Summit 2014: tra i relatori anche il prof. Riccardo Polosa
Prossimo A Londra gli esperti concordano: riduzione del rischio ed efficacia delle e-cig sono dimostrate scientificamente

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

Iniziative

Campioni Uniti Per Vincere

Si terrà giorno 20 Febbraio, la conferenza stampa indetta da CATEGORIA, sigaretta elettronica, presso il Four Season Hotel di Milano, dove sarà presente il campione motociclistico Jorge Lorenzo. Interverrano inoltre

Iniziative

Conferenza SIMG

Sabato 16 Aprile 2005, si è tenuto a Catania il primo corso di formazione per l’aggiornamento professionale in materia di dipendenza da fumo di sigaretta e disassuefazione dal tabagismo organizzato

Approfondimenti

Ecig e cancro ai polmoni: rischio 50 mila volte inferiore rispetto alle bionde

Su 100 mila fumatori di sigaretta convenzionale si riscontrano 40 mila casi di cancro. Su 100 mila utilizzatori di sigaretta elettronica, si riscontrano 0,7 casi di cancro.