Mercoledì 1 Giugno 2016 – LIAF, Policlinico e SkyScanner insieme per un ospedale libero dal fumo

Il 31 Maggio 2016, come ogni anno, in tutto il mondo si è celebrata la Giornata mondiale contro il fumo promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. In Italia, il Ministero della Salute ha di recente approvato una normativa contro il fumo che cambierà probabilmente per sempre le abitudini dei fumatori italiani e che consentirà a tantissimi bambini di ottenere l’applicabilità del diritto (non scritto) di non respirare fumo passivo.

Come ogni anno, anche per il 2016, la LIAF -Lega Italiana Anti Fumo, in collaborazione con l’Università degli Studi di Catania e il Policlinico Vittorio Emanuele di Catania, ha organizzato il convegno regionale contro il tabagismo che si è tenuto nell’Aula Magna del Policlinico di Catani Mercoledì 1 Giugno 2016. 

Attenzione speciale per questa edizione è stata rivolta al Decreto Lgs. n. 6 del 12 gennaio 2016, voluto dal Ministro Beatrice Lorenzin, che introduce particolari divieti per combattere il fumo anche nelle struttura ospedaliere.

A tal proposito, i promotori del convegno hanno presentato il progetto formativo “Policlinico Smoke free” inserito tra le attività dell’U.O Promozione ed Educazione alla Salute del Policlinico di Catania, già approvato dagli uffici dell’Assessorato alla Salute della Regione Sicilia.

In occasione del convegno, sono stati inoltre presentati i risultati di una ricerca svolta da LIAF e Skyscanner.it, noto motore di ricerca viaggi, per mostrare come la rinuncia alle sigarette possa trasformarsi, mese dopo mese, nell’equivalente di un biglietto aereo per le destinazioni più ricercate per l’estate dai viaggiatori italiani

______________

Programma scientifico del Convegno

“Nuova normativa antifumo. Le risorse in Azienda e lo sviluppo delle attività”
Mercoledì 1 Giugno 2016 dalle ore 9.00 alle ore 14
Aula Magna del Policlinico Vittorio Emanuele – Catania

Saluti del Direttore Generale del Policlinico di Catania, dott. Salvatore Cantaro

Saluti dell’Assessore alla Salute della Regione Sicilia, on. Baldassare Gucciardi

 Dott. Maurilio Danzì – Il team di lavoro del progetto “Policlinico Smoke Free”

 Prof. Riccardo Polosa, coordinatore del progetto – Il piano di monitoraggio e le consulenze scientifiche per far smettere di fumare

Prof. Pasquale Caponnetto – Le tecniche di smoking cessation e il punto di vista dello psicologo

Prof.ssa Margherita Ferrante – L’inquinamento ambientale da fumo negli ambienti ospedalieri

Dott.ssa Marilena Maglia – L’attività del Centro per la Cura e Prevenzione al Tabagismo del Policlinico di Catania

Dott. Davide Campagna – Le tecniche di smoking cessation e le soluzione per la medicina interna

Dott.ssa Lia Emma – Fumo e asma. Quali soluzioni alternative dalla scienza?

Prof. Enrico Mondati – Fumo e diabete, un connubio malsano. Come combatterlo?

Dott. Domenico Sambataro – Fumo e malattie reumatiche.

Dott. Massimo Caruso – Fumo e alimentazione

Dott.ssa Valeria Nicolosi – Comunicazione “no smoking”. La collaborazione con “SkyScanner”

Prof.ssa Lidia Proietti, presidente LIAF – La tutela dei dipendenti pubblici dal fumo

Conclude: Prof. Riccardo Polosa, responsabile scientifico LIAF

Precedente Non mandare in fumo le tue vacanze! La ricerca di Skyscanner e della LIAF per il World No Tabacco day 2016
Prossimo CEN/TC 437: Entro il 2017 termini e definizioni per la standardizzazione delle e-cig

Autore

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli

In evidenza

Convegno annuale dell’AAAA&I. A Marzo ad Atlanta per parlare di asma e fumo

Si terrà ad Atlanta, dal 3 al 6 Marzo 2017, l’annuale meeting organizzato dall’American Academy di Allergologia, Asma e Immunologia (AAAA&I) che è l’istituzione di riferimento in America e nel mondo per le malattie allergologiche e immunologiche.

In evidenza

Il CDC annuncia la “svolta” sui casi in USA, con un ritardo di qualche mese

Il CDC parla di “importante svolta” nei casi di malattie polmonari USA: l’acetato di vitamina E riscontrato nei campioni prelevati da 29 pazienti

Comunicati stampa

Nuovo report di PHE: In Inghilterra, 3 milioni di svapatori. Altra pietra miliare per il futuro dello svapo

Ieri, martedì 6 Febbraio, è stato fatto un nuovo ed importante passo per la ricerca sulle e-cig. Il Public Health England (PHE), l’autorità sanitaria inglese, ha pubblicato – dopo tre anni dal precedente –  il nuovo rapporto sulle sigarette elettroniche che riguarda: la regolamentazione, i modelli di utilizzo, l’efficacia nella cessazione del fumo, la sicurezza della nicotina e i nuovi prodotti a base di tabacco riscaldato.